Uomini e Donne: ex tronista truffa 57 persone, è ricercato dalla polizia. Vittime disperate

85

Vi ricordate Marco Filippin? Il 58enne, ex tronista di Uomini e Donne, è scomparso nel nulla dopo aver violato gravemente la legge italiana. Le numerose vittime ora aspettano che la giustizia faccia il suo corso. Ecco cosa ha fatto.

Maria De Filippi

I più appassionati telespettatori di Uomini e Donne – dating show di Maria De Filippi – lo ricorderanno sicuramente: Marco Filippin, 58enne dai capelli argentati, aveva fatto parlare tutti con il suo trono. Oggi è introvabile, ricercato dalla polizia per aver violato la legge italiana.

Nessuno se lo aspettava, ma l’uomo ha truffato molte persone, e dopo essersi preso gioco di loro è sparito nel nulla. Le vittime sono molto arrabbiate e cercano vendetta. Ecco come le ha ingannate Marco Filippin.

Le truffe di Marco Filippin

Il tronista di Maria De Filippi è stato accusato da ben 57 persone di truffa e da quel momento è sparito nel nulla. Da mesi, infatti, non si hanno tracce di lui: alcuni pensano che abbia abbandonato per sempre il paese per andare oltreoceano e sfuggire alla pena che incombe su di lui.

Il tronista ricercato dalla polizia avrebbe truffato oltre 57 persone. Solo qualche giorno fa, una decina di persone hanno testimoniato contro di lui e tutte le storie delle vittime avevano un comune denominatore: la truffa. Ma in che modo Marco Filippin si prendeva gioco delle persone?

Marco Filippin

Tutte le vittime, che per ora ammontano a 57, raccontano di aver incontrato Marco Filippin sotto le mentite spoglie di venditore di mobili. L’ex tronista di Uomini e Donne, dopo aver incassato il finto ordine e quindi ricevuto i pagamenti degli acquirenti, sarebbe sparito.

L’uomo, quindi, si sarebbe fatto anticipare molti soldi da persone per l’acquisto di mobili che nella realtà non sono mai stati ordinati e né tantomeno arrivati agli acquirenti.

Le testimonianze delle vittime truffate sono davvero tante, abbondano a 57. Una volta raccolte tutte dalla polizia, le forze dell’ordine non hanno potuto portare a termine il loro compito perché Marco Filippin è improvvisamente scomparso nel nulla.

Le testimonianze delle vittime

Marco Filippin

Tra le vittime, Michela Pompeo, una donna di Conegliano, ha raccontato di aver versato quasi tutto il suo Tfr, esattamente 32mila euro più Iva, per arredare parte di una casa avuta in eredità con la sorella. Solo dopo aver versato i soldi la donna ha capito di essere stata truffata da un volto noto della tv.

Nella testimonianza, la vittima ha sottolineato quanto fosse importante per lei arredare la casa della sorella dipartita, destinata al figlio con una grave disabilità. Proprio in un momento così delicato, Filippin si sarebbe preso gioco di lei truffandola.

Tutte le vittime raccontano un’esperienza simile, se non uguale: versavano onerose caparre – chi da 2mila euro per una cucina, chi 10mila per un salotto – per poi rimanere a mani vuote.

Un uomo di Santa Lucia di Piave, Alberto Fellet, racconta: “Ho pagato 6.600 euro (caparra) per salotto e camera. Dovevano arredare la casa in cui sarei andato a vivere con la mia compagna. Ma i mobili non sono mai arrivati e la nostra convivenza ha dovuto attendere altri due anni”.