Paura per Giancarlo Magalli: “Ha bisogno di soccorso”, richiesta d’aiuto urgente

1567
Giancarlo Magalli
Giancarlo Magalli

Il ben noto conduttore televisivo ha bisogno di soccorso ed ha fatto una richiesta spassionata a chi potrebbe davvero dargli una mano.

Giancarlo Magalli è uno dei presentatori più noti ed apprezzati dal pubblico italiano, ma in questo ultimo periodo non ha la visibilità che meriterebbe. Infatti, sembra proprio che l’azienda Rai lo stia ignorando da diverso tempo.

Per questa ragione, Magalli ha fatto un appello a cuore aperto durante un’intervista alla rivista Chi, dicendo: “Mi piacerebbe un talk stile David Letterman Show, quello mi manca. Oppure essere chiamato in giuria in qualche programma, tipo Tú sí que vales, a Mediaset, visto che in Rai non mi chiamano”.

Inoltre, Giancarlo ha anche aggiunto: “Milly Carlucci mi ha voluto a Il cantante mascherato e basta. il ballerino non lo farci mai, in giuria non mi ha mai chiamato. Quando fa le giurie si dimentica di me”. Insomma, Magalli vorrebbe iniziare una carriera firmata Mediaset ed ha chiesto aiuto a due dei maggiori ed attuali esponenti.

Giancarlo Magalli favorevole al GF Vip, ma solo in un’unica veste

Il conduttore ha chiesto aiuto ad Alfonso Signorini, tramite la pagine del settimanale Chi, del quale è direttore, e poi ha anche aggiunto in merito: “Mi hanno proposto il GF Vip, ho rifiutato anche grosse somme di denaro. Non riuscirei a vedermi ti come concorrente. Era quasi fatta lo scorso anno come opinionista, visto che non ci sarebbe stata Adriana Volpe.

Al mio posto hanno preso Orietta Berti. Chissà per la prossima edizione come andrà. Se Signorini mi chiamasse gli risponderei di sì sicuramente, mi rendo disponibile in tv”. Giancarlo ha anche fatto appello alla Queen di Canale5, sperando che lo prenda in considerazione per uno dei suoi programmi.

giancarlo magalli
Giancarlo Magalli

Magalli cambia parrocchia: dalla Rai a Mediaset

Parlando delle due aziende televisive principali, ovvero la Rai e Mediaset, Giancarlo Magalli ha voluto dire la sua opinione in merito, affermando: “Chiaramente la Rai è l’azienda del cuore, ma mancano i punti di riferimento. A Mediaset no. Ci sono gli stessi da trent’anni, che spesso mi hanno corteggiato.

Quanto parli di Mediaset puoi sviluppare un rapporto negli anni con Pier Silvio Berlusconi, Scheri (Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5, n.d.r.), Restelli (Giorgio Restelli, direttore risorse artistiche di Mediaset). Con Mediaset c’è sempre stato un rapporto d’affetto, lì ci sono bravissimi conduttori. Non siamo mai riusciti a trovare un accordo. Anche se Giorgio Gori mi faceva sempre grosse offerte economiche”.