Home Musica LaVerdi presenta: i Valzer viennesi e il violoncello classico-rock. Biglietti a prezzo...

LaVerdi presenta: i Valzer viennesi e il violoncello classico-rock. Biglietti a prezzo riservato per i lettori di Fortementein

CONDIVIDI SU

Tornano le grandi promozioni de LaVerdi dedicate ai lettori di Fortementein.

Nelle date di venerdì 13 e domenica 15 gennaio, l’Orchestra Verdi diretta dal Maestro Zhan Xian propone la spensierata atmosfera viennese con i Walzer dei due fratelli Strauss: Eduard e Johann jr, figli del grande Johann e quella delle operette di Franz von Suppè la cui musica fu spesso utilizzata da Walt Disney nei suoi cartoni animati.

In programma anche un brano sorprendente, in bilico tra classica e rock: il Concerto per violoncello e orchestra di Friedrich Gulda, famoso pianista e compositore viennese contemporaneo da poco scomparso, il cui virtuosismo è affidato al talento straordinario di Andrea Brantelid.

Un programma davvero variegato per un concerto da non perdere con musica godibilissima e per tutti i gusti.

Ed ecco l’offerta davvero imperdibile:

Biglietti di Platea €19 anzichè €36 – Biglietti Balconata €17 anzichè €27

Per ottenere le riduzioni è necessario scrivere entro giovedì 12 gennaio 2017  a [email protected] specificando nell’oggetto Promo Fortmentein e comunicando nome cognome, numero di posti e tipologia di biglietto scelto (platea o balconata).

Suppé Ouverture Ein Morgen, ein Mittag, ein Abend in Wien
Gulda
Concerto per violoncello e orchestra
J.Strauss Jr
. Ouverture Die Zigeunerbaron – Tik Tak (Polka schnell) – Bitte schön! (Polka française) – Wiener Blut (Walzer)
E.Strauss
Ohne Aufenthalt (Polka Schnell)
Violoncello Andreas Brantelid
Orchestra sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Direttore Zhang Xian

Info:
Venerdì 13 Gennaio 2017, Ore 20
Domenica 15 Gennaio 2017, ore 16

Auditorium di Milano, largo Mahler

www.laverdi.org

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.