Home NEWS I 25 stereotipi errati a cui crediamo da una vita… Seconda parte

I 25 stereotipi errati a cui crediamo da una vita… Seconda parte

CONDIVIDI SU

Ecco finalmente la seconda parte (tanto attesa) degli stereotipi errati a cui crediamo da una vita. La settimana scorsa vi ho proposto i primi 25 (li trovate a questo link) oggi proseguiamo il viaggio “nell’errore” con gli ultimi 25.

Per chi avesse perso la prima parte (imperdonabile) ecco una sintesi di quello che andrò a raccontarvi: quante volte vi è capitato di sentire la frase: “È stata la Coca Cola a inventare Babbo Natale vestito di rosso” oppure, “non ti preoccupare se non capisci la matematica, figurati che Einstein è stato addirittura bocciato in matematica”… prendere tutte queste nozioni e buttatele tutte perché sono SBAGLIATE!

Wikipedia ha una pagina davvero curiosa dedicata alla lista degli stereotipi errati dove viene svelata tutta la verità…

1I bambini e gli zuccheri

I bambini non vanno in “trip da zuccheri”, diventando iperattivi quando ne assumono molti. Test condotti su gruppi di bambini con diete ricche o povere di zuccheri non hanno rilevato sostanziali differenze nel loro comportamento.

2La ruggine

Non è la ruggine a causare direttamente il tetano: banalmente, è più probabile trovare oggetti arrugginiti in posti abbandonati e con scarse condizioni igieniche, dove è più alto il rischio di trovare il batterio che causa la malattia.

3WC e aeroplani

Gli scarichi dei WC degli aeroplani non sono dispersi in aria durante le fasi di volo, ma sono raccolti in serbatoi che vengono poi vuotati dal personale di terra negli aeroporti. Lo stesso non valeva fino a qualche tempo fa per i treni, ma i nuovi modelli funzionano raccogliendo gli scarti come negli aerei.

4I cibi cotti con vino o liquore mantengono parte dell’alcol

I cibi cotti con vino o liquore durante la cottura per arricchirne il sapore mantengono parte dell’alcol: circa un quarto nel caso di un’ora di cottura e il 10 per cento dopo due ore. Considerato che gli alcolici vengono usati per “sfumare”, quindi in piccole quantità, è improbabile che un piatto possa fare aumentare in modo sensibile i livelli di alcol nel sangue.

5La Grande Muraglia Cinese

La Grande Muraglia in Cina non è visibile a occhio nudo dalla Luna come si sente spesso dire: nessuno degli astronauti partecipanti alle missioni Apollo ci è riuscito. Gli stessi equipaggi sulla Stazione Spaziale Internazionale, in orbita tra i 330 e i 435 chilometri di distanza dalla Terra, dicono che è praticamente indistinguibile dal resto.

6I pesci rossi

Non è vero che la memoria di un pesce rosso dura pochi secondi: test e ricerche condotte negli ultimi anni hanno dimostrato che questi animali sono in grado di conservare ricordi per mesi.

7La terra non è piatta

Nel medioevo in Europa non era più così diffusa la credenza che la Terra fosse piatta, anche perché il concetto che fosse sferica si era già diffuso a partire dall’antica Grecia grazie alle opere di Platone e di Aristotele. Le preoccupazioni intorno alla missione di Cristoforo Colombo non erano quindi legate al timore che la Terra a un certo punto “finisse”, ma che le Indie fossero troppo distanti per essere raggiunte via mare con le navi dell’epoca.

8Gli elefanti e la morte

Gli elefanti prossimi alla morte non lasciano il loro gruppo per andare a morire in un posto specifico, chiamato secondo il luogo comune “il cimitero degli elefanti”. La leggenda è nata probabilmente nell’Ottocento, quando i cacciatori fantasticavano su luoghi simili dove trovare grandi quantità di avorio.

9Il cervello

Le persone non usano solamente il 10 per cento del loro cervello: è vero che non tutte le sue aree sono sempre attive, ma questo dipende dai compiti e dalle attività che si stanno svolgendo. La convinzione del 10 per cento deriva da alcune dichiarazioni dello psicologo statunitense William James nel 18esimo secolo, che erano però legate a ragionamenti più ampi e metaforici.

10La lingua

Tutte le parti della lingua sono ugualmente sensibili ai sapori, con differenze da persona a persona naturalmente: non ci sono punti specifici per la percezione del dolce, del salato, dell’amaro e così via. Questa convinzione di una “mappa della lingua” deriva da un errore di traduzione in un trattato del ricercatore tedesco Edwin Boring nel 1901.

11I virus nei computer

090707_k22_ow_pf_dr 004

I sistemi operativi macOS e Linux non sono completamente immuni ai virus informatici e ai malware: è però più complicato violarli e sono meno diffusi rispetto a Windows, quindi per molto tempo le attenzioni di hacker e cracker si sono concentrate dove c’erano più utenti.

12I 5 sensi…

I sensi negli esseri umani sono molti di più rispetto ai 5 classici che si studiano a scuola – vista, odorato, gusto, tatto e udito – e si stima siano più di 20. Tra gli altri ci sono il senso di equilibrio e accelerazione, quello del dolore, quello di posizione e di percezione della temperatura.

13Unghie e capelli

Unghie, capelli e peli non continuano a crescere per qualche giorno nelle persone morte. Si ha questa impressione perché dopo il decesso la pelle si secca, ritirandosi ed esponendo quindi maggiori porzioni delle unghie e dei peli.

14I lemming

I lemming non organizzano suicidi di massa gettandosi dalle scogliere: questa convinzione piuttosto diffusa è dovuta a un vecchio documentario naturalistico Disney.

15Bere molta acqua

Non è necessario bere tra i due e i tre litri di acqua al giorno per mantenersi in salute e idratati, in condizioni ambientali normali. La quantità d’acqua di cui si ha bisogno varia da individuo a individuo e su di essa incidono molti altri fattori, come il clima, i vestiti utilizzati, l’attività fisica, il tipo di dieta e la conseguente assunzione di liquidi in altro modo (verdure, frutta, latte e via discorrendo). Un organismo in salute si regola da solo e comunica il senso di sete quando ha bisogno di idratarsi.

16Le stagioni

Le stagioni non sono causate dalla distanza della Terra dal Sole nei vari periodi dell’anno, ma dal fatto che il nostro pianete ha un’inclinazione del suo asse pari a 23° 27’: a luglio l’emisfero nord è inclinato verso il Sole, portando a giornate più lunghe e a una maggiore esposizione ai raggi solari, mentre a gennaio succede il contrario.

17La Guerra dei Mondi

Quando Orson Welles trasmise nel 1938 il suo radiodramma “La Guerra dei Mondi”, frutto di un adattamento radiofonico di H.G. Welles, non ci fu una diffusa crisi di panico nelle città degli Stati Uniti. Gli ascoltatori della trasmissione furono pochi e le notizie su casi isolati furono ingigantite dai giornali nei giorni seguenti, nel tentativo di mettere in cattiva luce la radio come mezzo di comunicazione emergente, nella speranza di convincere gli inserzionisti pubblicitari a continuare a investire nella carta stampata.

18L’apprendimento

I tempi di apprendimento di una lingua non sono più rapidi per i bambini piccoli rispetto agli adolescenti e agli adulti, anzi: le persone più mature imparano più rapidamente, fatta eccezione per la loro capacità di pronunciare correttamente tutte le parole.

19I dinosauri

Non tutti i dinosauri furono spazzati via dall’estinzione di massa del Cretaceo-Paleocene: gli uccelli sono il frutto dell’evoluzione dei teropodi nel Giurassico e sopravvissero a quell’evento, quindi possiamo dire che alcuni discendenti dei dinosauri fanno ancora oggi parte della fauna mondiale.

20Il microonde

I forni a microonde non cuociono il cibo dall’interno verso l’esterno. La capacità di penetrazione delle onde dipende dalla composizione e densità dell’alimento, e dalla frequenza delle microonde: quelle a frequenza più bassa penetrano più in profondità.

21Il sonnambulismo

Non si causa nessun trauma nello svegliare una persona che sta soffrendo un attacco di sonnambulismo. Dopo la sveglia potrebbe sentirsi spaesata per qualche istante, ma ciò non causa nulla di traumatico. I sonnambuli rischiano piuttosto di farsi del male da soli se si muovono inconsapevolmente da addormentati, inciampando o perdendo l’equilibrio.

Gli antichi Romani

Gli antichi Romani non avevano l’abitudine di vomitare ai lunghi banchetti cui partecipavano, per poi ricominciare a mangiare. Questa credenza deriva forse in parte dal fatto che negli stadi romani la via d’ingresso si chiamasse vomitorium. I cibi non erano comunque sempre cotti a sufficienza, soprattutto le carni, e la cucina e i vini erano piuttosto pesanti, quindi poteva accadere che alcuni commensali si sentissero male.

22Il sesso e lo sport

Non è stato mai dimostrato che fare sesso prima di una prestazione sportiva comprometta la propria resa. Al contrario, alcuni studi hanno ipotizzato che fare sesso prima di praticare uno sport possa migliorare le prestazioni, grazie ai livelli più alti di testosterone.

23La dislessia

La dislessia non è un disturbo cognitivo caratterizzato dell’inversione di lettere o parole o scrittura speculare. Si tratta di un disturbo che riguarda persone con un’intelligenza nella norma ma che hanno difficoltà nella pronuncia delle parole, nella lettura rapida, nello scrivere le parole e letteralmente a riprodurre il suono che hanno le parole, pronunciare le parole durante la lettura ad alta voce e comprenderne il testo in questa situazione. Sebbene ci siano alcuni dislessici con problemi nell’inversione delle lettere, questo non è un sintomo caratteristico della dislessia.

24L’uovo in equilibrio

È possibile mettere in equilibrio un uovo tutti i giorni dell’anno non solo durante l’equinozio d’inverno. Non esiste una relazione tra questo fenomeno astrologico e l’abilità di tenere in equilibrio un uovo. Questa credenza nasce in Cina dove era tradizione fare questo trucco durante delle specifiche ricorrenze.
Non provare a casa, non tutte le uova possono state in equilibrio, a meno che non vogliate prepararvi una frittata.

25Gli esseri umani e i dinosauri

Gli esseri umani e i dinosauri non sono coesistiti: l’ultimo dei dinosauri terricoli morì 66 milioni di anni fa, mentre il genere Homo comparve tra i 2,3 e i 2,4 milioni di anni fa. Nel mezzo ci sono quasi 63 milioni di anni, ma a causa delle licenze che si sono presi libri, film e serie tv, prima tra tutte “Gli Antenati” di Hannah e Barbera, molti sono ancora oggi convinti che uomini e dinosauri vivessero nello stesso periodo.

Se questi 25 stereotitpi vi sono piaciuti e volete leggerne alri 25 ecco il link della prima parte dell’articolo

 

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.

Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l’occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.