Per chi di serie Tv non ne ha mai abbastanza, arriva dall’11 maggio su National Geographic (canale 403 di Sky), GENIUS serie tv che nella prima stagione racconterà, in 10 puntate, la tumultuosa biografia di Albert Einstein, il fisico più rilevante del Novecento icona del XX secolo, non solo per le sue grandiose scoperte in campo scientifico, ma anche per la sua vita e i pensieri fuori dagli schemi.

La storia inizia con un giovane Einstein che, in opposizione ai voleri del padre, decide di trasferirsi a Zurigo nel 1896, per frequentare il Politecnico della città svizzera. Durante il periodo universitario conosce Mileva Maric, che diventerà presto sua moglie e madre del suo primo figlio. Le responsabilità che derivano dal matrimonio e dalla paternità non lo fanno desistere dal suo obiettivo principale: affermarsi in campo scientifico.

Questa serie non mostra solo come Einstein sia arrivato a “E=mc²” ma esplora il lato vulnerabile della genialità, espone, senza intenti scandalistici, la fragilità emotiva di un immenso talento che di sé diceva: “Come mai nessuno mi capisce e tutti mi amano?”.

Con un produttore d’eccezione come Ron Howard insieme a Brian Grazer e Gigi Pritzker e un cast da oscar, dove spiccano i nomi di Geoffrey Rush e Emily Watson, affiancati da Samantha Colley, Michael McElhatton, Vincent Kartheseir e Johnny Flynn, questa serie promette di essere un piccolo capolavoro.