Home NEWS Mindhunter: qualche novità sulla seconda attesissima stagione

Mindhunter: qualche novità sulla seconda attesissima stagione

CONDIVIDI SU

Una nuova serie a cui appassionarsi? Sicuramente Mindhunter di Joe Penhall e distribuita da Netflix. Per chi non l’avesse vista, in breve è una serie televisiva statunitense del 2017, basata sul libro Mindhunter: La storia vera del primo cacciatore di serial killer americano, scritto da Mark Olshaker e John E. Douglas.
In questa prima stagione sono stati affrontati casi di cronaca nera come quelli dei criminali e serial killers Ed Kemper e Richard Speck, ma non solo. Con i sui 10 episodi pieni di ritrmo e colpi di scena è diventata subito un fenomeno di massa e fortunatamente è confermato il rinnovo, quindi avremo una seconda serie e anche di più probabilmente.

Il regista di alcuni episodi (tra cui il primo e l’ultimo) David Fincher, che forse vi ricorderete per Seven, Fight Club, Il curioso caso di Benjamin Button e The Social Network, ha recentemente dichiarato che “la seconda stagione tratterà degli omicidi di bambini di Atlanta che hanno sconvolto l’America tra il 1979 e il 1981″. Ha poi aggiunto: “L’anno prossimo quindi punteremo molto sulla musica afro-americana, cosa che sarà molto interessante. La musica si evolverà. L’intenzione è quella che la musica supporti molto quello che sta succedendo nel telefilm e lo stesso telefilm si evolverà molto tra una stagione e l’altra”.

Inoltre per tutta la prima stagione, fino alla chiusura, abbiamo visto comparire un uomo che non ha mai portato a nessun avvenimento o a nessuna conclusione se non nell’ultima scena dove lo abbiamo visto brucia dei disegni chiaramente “disturbanti”. La teoria vuole che possa essere il fil rouge per i prossimi episodi e che si tratti (per via della straordinaria somiglianza fisica) di Dennis Lynn Rader, colpevole di 10 omicidi nel Kansas tra il 1974 e il 1981.

A questo punto non ci resta che aspettare per scoprire la verità. E per chi ancora non l’ha visto è il caso di mettersi in pari.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.

Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l’occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.