Se pensavate che i prezzi di H&M fossero imbattibili (o quasi) adesso dovete ricredervi perché sta per sbarcare “sulla terra” Afound il primo outlet off-line e on-line del brand fast fashion svedese.
Molti di voi si staranno chiedendo: ma come mai H&M ha deciso di aprire un nuovo negozio abbattendo ulteriormente i prezzi?
Presto detto! Non è stato un “piacere”, ma quasi una scelta obbligata. Negli ultimi anni l’ecommerce sta mettendo a dura prova i negozi fisici che si vedono costretti a mettersi al riparo. H&M ha registrato una flessione dei profitti nell’anno fiscale chiuso a novembre (la flessione maggiore da sei anni a questa parte), con un utile netto di 16,2 miliardi di corone, (poco oltre 2 miliardi di euro) in calo del 13% rispetto ai risultati del precedente esercizio.

Questo risultato è stato influenzato negativamente dalla debole crescita delle vendite nei negozi fisici del marchio H&M, principalmente a causa delle trasformazioni del mercato in cui gli acquisti sono sempre più online. Così è nata l’idea di Afound che offrirà collezioni di moda e lifestyle, a prezzi scontatissimi, sia della casa madre, sia di marchi esterni. Oltre ai prodotti degli pttp marchi del gruppo H&M – Cos, & Other Stories, Monki, Weekday, Cheap Monday, H&M Home e l’ultimo nato, Arket – Afound ospiterà infatti anche prodotti di altre aziende svedesi e internazionali. Per alcuni è prevista la vendita in edizione limitata in esclusiva, sempre a prezzi low-cost.

“Vediamo un grande potenziale in Afound e non vediamo l’ora di presentarlo al nostro pubblico in Svezia”, ha dichiarato Fredrik Svartling, direttore generale della nuova piattaforma.

Il primo punto vendita Afound aprirà a Stoccolma su Drottninggatan street, celebre via dello shopping locale. All’opening iniziale farà seguito il lancio del marketplace digitale corrispondente, inizialmente sarà disponibile unicamente sul territorio svedese, per adesso non si parla ancora di nuove aperture in altri paesi. Restiamo in attesa di aggiornamenti.

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...