Home NEWS Seek è l’App per riconoscere piante e animali come Shazam riconosce la...

Seek è l’App per riconoscere piante e animali come Shazam riconosce la musica

CONDIVIDI SU

Per tutti gli amanti umili della natura, tutti quelli che adorano osservare fiori, piante e animali ma non riuscirebbero a riconoscere un pino silvestre da un’acacia, è arrivata l’app che risolverà ogni dilemma: si chiama Seek e grazie a un sistema di geolocalizzazione, intelligenza artificiale e realtà aumentata riesce (con un po’ di fortuna) a riconoscere piante e animali in tempo reale semplicemente inquadrandoli con la fotocamera. Il concetto è lo stesso di Shazam con la musica.

Ideata e creata da iNaturalist, una delle community più grandi e importanti per amanti della natura, Seek ha come obiettivo quello di avvicinare tutti gli utenti al meraviglioso mondo che ci circonda, mettendo a disposizione di tutti la conoscenza. Infatti, dalla nascita del progetto nel 2008 a oggi sono state catalogate e inserite in app oltre 30mila specie.

Al momento Seek è disponibile solo per i dispositivi iOS, ma DON’T PANIC! La community sta lavorando alacremente affinché presto sia disponibile anche per gli Android. Il co-direttore Scott Loarie ha in mente il nobile obiettivo di far crescere la curiosità nei giovani verso la natura, l’ecologia e la scienza. Anche un piccolo gesto comune, come prendere il cellulare per la curiosità di scoprire quale pianta o animale è di fronte a noi, è già un primo fondamentale passo verso la consapevolezza di ciò che ci circonda.

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...