Seguendo le disposizioni delle Autorità in rispetto alle norme sanitarie per il covid 19, il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci non è stato più accessibile al pubblico dalle 15 di domenica 23 febbraio, fino a nuovo provvedimento.
Nonostante la difficile situazione che sta interessando l’Italia e la città di Milano, il Museo continua a dialogare con il pubblico, con #storieaportechiuse, il format digitale pensato per raccontare ai visitatori quello che normalmente non possono vedere e che, in questo periodo di chiusura, viene lanciato ampliandosi per accogliere anche le storie più belle dalle collezioni del Museo, portando così le persone direttamente all’interno del Museo anche quando non accessibile.

[email protected]

#storieaportechiuse racconterà infatti il Museo e le sue collezioni attraverso le parole dei Curatori e del Direttore che sveleranno i segreti degli oggetti iconici, accompagneranno virtualmente i visitatori alla scoperta delle esposizioni con delle visite guidate online, risponderanno alle domande durante dirette streaming interattive dalle Gallerie Leonardo, dall’interno del sottomarino Toti e dall’area Spazio, approfondiranno tematiche inerenti alle diverse sezioni museali, a temi di attualità scientifica e ai laboratori interattivi con delle pillole video e sveleranno storie e curiosità come la nascita dell’Amuchina, l’affascinante viaggio del treno La Valigia delle Indie o ancora dell’amore nato sul transatlantico Conte Biancamano.

NuoveGallerieLeonardo∏LorenzaDaverio-MuseoScienza

“Se le persone non possono venirci a trovare, saremo noi ad andare da loro con il progetto #storieaportechiuse, un appuntamento giornaliero fatto di curiosità, approfondimenti e storie di tecnologia e scienza. Sono inoltre convinto che le attuali difficoltà ci faranno ritornare alla normalità più forti di prima. Ne è un esempio l’opportunità del telelavoro che stiamo sperimentando in questi giorni e che, se diventerà abituale, ci porterà enormi vantaggi per la mobilità, per chi vive lontano dal luogo di lavoro, per chi ha disagi fisici temporanei o cronici, per situazioni familiari complesse. E tutto ciò avrebbe un impatto positivo per l’ambiente”, ha dichiarato il Direttore Generale, Fiorenzo Galli, nel video messaggio pubblicato sui canali social del Museo.

A partire dal 27 febbraio, #storieaportechiuse è online tutti i giorni sui canali Facebook, Twitter e Instagram del Museo, fino alla riapertura al pubblico. Il format rimarrà anche in seguito un appuntamento fisso che sarà proposto con cadenza settimanale tutti i lunedì, giorno di chiusura, raccontando il dietro le quinte del Museo, i nuovi progetti, mostrando archivi, depositi, collezioni inedite e allestimenti in corso.

INFO
Tutti i contenuti saranno fruibili tutti i giorni sui canali social del Museo:
Facebook: https://www.facebook.com/museoscienza/
Twitter: https://twitter.com/museoscienza/
Instagram: https://www.instagram.com/museoscienza/

Elisa Sirtori
Sportiva per passione ma con la determinazione di un professionista, ha deciso di dedicare anima e corpo a fare tutto quello che la rende felice. Lo sport è sicuramente il motore che la spinge a dare il massimo in tutto, la passione è il cuore pulsante per realizzare i suoi sogni. In procinto di laurearsi in scienze dell'educazione per l'infanzia ha da sempre mostrato al mondo la sua spiccata sindrome di Peter Pan, stare in mezzo ai bambini accentua il suo essere libera, la sua creativa e l’innata capacità di saper volare con la fantasia, impresa ardua per molti adulti e invidiata da altri. Diventa quindi passaggio semplice affacciarsi al mondo della scrittura dove, più che in altri ambiti, si è liberi di lasciar fluire i propri pensieri permettendo, anche agli ignari spettatori dei suoi articoli, di poter raggiungere e dare una sbirciata all’inarrivabile Isola che non c’è.