PlayStation 5 invade Oxford Circus simbolo quadrato

PlayStation 5 invade la metropolitana di Oxford Circus di Londra, questo è quello che succede quando la comunicazione raggiunge livelli top, infatti la metropolitana di Londra è famosa anche per i suoi iconici cerchi rossi fotografati da turisti (e non) di tutto il mondo e proprio da questa loro iconicità è nata la campagna di lancio di PlayStation 5. I pendolari che in questi giorni passeranno da quelle parti noteranno qualcosa di diverso nella stazione di Oxford Circus, perché sono stati ridisegnati i loghi trasformandoli nei tradizionali simboli quadrato, triangolo e croce, che rappresentano i tasti del joypad più famoso al mondo, inoltre a ciascuna delle stazioni è stato assegnato un titolo PS5 nuovo o in imminente uscita. Un progetto davvero creativo nato in collaborazione con Transport for London (TfL), in Oxford Circus ci sono quattro simboli unici e così sono stati rivisitati, Mile End è diventato Miles End, un tributo a Spider-Man: Miles Morales. Lancaster Gate è ora diventato Ratchet e Clankaster Gate. Seven Sisters è stato ribattezzato Gran Turismo 7 Sisters e la stazione di West Ham porta ora il nome di Horizon Forbidden West Ham.

 

Questa divertentissima mossa di marketing ben riuscita durerà solo per 48 ore a Oxford Circus, mentre il rebranding nelle altre stazioni durerà fino a dicembre. Warwick Light, Vice Presidente di PlayStation UK ha affermato, “Il lancio di PlayStation 5 segna un altro momento decisivo nella storia del marchio, volevamo fare in modo che il Regno Unito lanciasse un evento imperdibile e celebrarlo in modo giocoso con i nostri fan riunendo un’icona britannica, l’insegna della metropolitana di Londra, con le iconiche forme di PlayStation”.

PlayStation 5 invade Oxford Circus banchina della metropolitana

Purtroppo il momento storico che stiamo tutti vivendo non ci permette di vedere di persona questa customizzazione davvero originale e unica apportata alla metropolitana di Oxford Circus, quindi dobbiamo accontentarci delle foto che ci arrivano dalla capitale inglese.

Alessandra Chiaradia
È nata a Milano ma ben presto è espatriata nella provincia. La Brianza è la sua casa, ma il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e, novella Sherlock Holmes, appena ne ha l'occasione ne svela i misteri, le meraviglie e anche qualche negozio. In overdose di creatività, il ruolo di Art Director inizia a starle troppo stretto; abbandonati i pennarelli inforca la Bic. “Lunga la strada, stretta la via… avete detto la vostra, adesso dico la mia”, per aspera ad astra c’è stato l’upgrade: entra nella hall of fame dell’Albo. Giornalisti si nasce...