Maurizio Cattelan, L.O.V.E. 2010, Piazza degli Affari, Milan, photo zeno zotti
Maurizio Cattelan, L.O.V.E. 2010, Piazza degli Affari, Milan, photo zeno zotti

Maurizio Cattelan torna a Milano, dopo numerose personali in tutto il mondo, precisamente al Pirelli HangarBicocca dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022, con una grande retrospettiva. Il progetto espositivo, dal titolo Breath Ghosts Blind, concepito appositamente per gli spazi dell’istituzione milanese, porterà all’attenzione del pubblico, attraverso una rappresentazione simbolica del ciclo della vita, una visione della storia collettiva e personale sempre in bilico tra speranza e fallimento, materia e spirito, verità e finzione.

Cattelan, l’artista italiano più noto internazionalmente, torna così a esporre a Milano, città che ha accolto alcuni dei suoi interventi più noti e anche controversi, come l’installazione in Piazza XXIV Maggio Untitled (2004) e la scultura pubblica L.O.V.E del 2010, ovvero il “dito medio” a Piazza Affari, l’esposizione è un seguito delle visionarie riflessioni di Cattelan attorno agli aspetti più disorientanti del quotidiano.

A cura di Roberta Tenconi e Vicente Todolí, la mostra di Maurizio Cattelan coniuga una riconfigurazione di un lavoro storico con opere inedite che per la prima volta vengono presentate negli spazi delle Navate di Pirelli HangarBicocca, trasformandoli in un monumento fuori dal tempo.

Maurizio Cattelan, 3 editions + 2AP of Untitled 2007, Exhibition view, Kaputt, Fondation Beyeler 2013, ph Zeno Zotti
Maurizio Cattelan, 3 editions + 2AP of Untitled 2007, Exhibition view, Kaputt, Fondation Beyeler 2013, ph Zeno Zotti

“Breath Ghosts Blind” si sviluppa in una sequenza di atti distinti che affrontano temi e concetti esistenziali come la fragilità della vita, la memoria e il senso di perdita individuale e comunitario. Il progetto site-specific dell’esposizione in Pirelli HangarBicocca mette in discussione il sistema di valori attuale, tra riferimenti simbolici e immagini che appartengono all’immaginario collettivo. La mostra rappresenta il culmine di un progetto a cui l’artista lavora da tempo e celebra il suo ritorno a Milano a distanza di oltre dieci anni.

Maurizio Cattelan, Untitled, 2008 photo Zeno Zotti
Maurizio Cattelan, Untitled, 2008 photo Zeno Zotti

In occasione dell’esposizione “Breath Ghosts Blind” verrà realizzata con Marsilio Editori una pubblicazione che include contributi critici di Francesco Bonami e Nancy Spector sulla pratica di Cattelan insieme a una conversazione tra l’artista e i curatori Roberta Tenconi e Vicente Todolí. Inoltre la monografia raccoglierà una ricca documentazione fotografica delle opere installate, insieme a riflessioni sui temi sollevati in mostra attraverso lo sguardo di filosofi, teologi e scrittori, tra cui Arnon Grunberg, Andrea Pinotti e Timothy Verdon.

Oltre all’attività espositiva, nei prossimi mesi del 2021, Pirelli HangarBicocca manterrà l’ampio programma di attività di divulgazione, didattica, ricerca, inclusione e formazione sia in forma digitale sia, quando possibile, nei propri spazi fisici. Tutti i contenuti di approfondimento delle mostre e dei progetti culturali di Pirelli HangarBicocca sono online su pirellihangarbicocca.org con la nuova proposta digitale “Bubbles”.

INFO:
Maurizio Cattelan – Breath Ghosts Blind
dal 15 luglio 2021 al 20 febbraio 2022

Pirelli HangarBicocca
Via Chiese 2

www.pirellihangarbicocca.org