Siamo tutti una stagione: come trovare l’armocromia perfetta

Articoli Consigliati

- Advertisement -

L’armocromia è una disciplina che studia le combinazioni derivanti dai colori delle pelle, dei capelli e degli occhi, per creare una palette di tonalità che esaltano la bellezza della persona quando le indossa. Se vi siete chiesti come mai alcune nuance vi illuminano il viso e altre invece vi abbattono, la risposta è in questo studio metodico degli abbinamenti che smentisce l’irrazionalità e il caso in un ambito che può sembrare superficiale.

Per dare un ordine a queste categorie di colori è stata assegnata una stagione per ogni palette consigliata. Le stagioni, con le loro caratteristiche, ben rappresentano ciò che più si adatta alla nostra personalità e tutti possiamo accostarci ad una di esse: dobbiamo solo scoprire quale. Ovviamente non stiamo parlando di guardaroba estivi o invernali, ma delle nuances che caratterizzano i vari periodi, i quali sono ben riconoscibili da tutti e possiamo suddividerli in caldi o freddi. Una volta scoperti quali sono i colori amici, lo shopping sarà un gioco da ragazzi e il vostro guardaroba sarà perfetto ed esalterà al massimo la vostra immagine. Potete cominciare e esplorare l’armocromia facendo un giro su Di Pierro Brand Store, alcuni abbinamenti vi sorprenderanno!

Estate

A dispetto delle temperature, l’estate ha delle tinte fredde. Questo avviene per la maggiore quantità di luce data dal periodo. Le persone che appartengono a questa categoria hanno la pelle molto chiara e rosea, ecco perché le tinte troppo accese sono penalizzanti, mentre quelle pastello e tenui sono le più indicate.

Autunno

- Advertisement -

Quando passeggiate in un viale alberato in autunno, potete rendervi conto da soli quali possano essere i colori predominanti di questa stagione. Il giallo, il rosso, il colore della terra, sono tutti presenti nella palette che prevede tonalità calde e avvolgenti.

Inverno

Per questa stagione sono i contrasti a essere in primo piano: quelli dei colori freddi ma intensi come il bianco e il nero, ma anche il verde scuro, il viola, il blu navy.

Primavera

Le persone primavera hanno una palette dei colori della natura che si rivitalizza, come il pesca, l’arancio, il verde chiaro: tutti colori intensi ma non troppo accesi.

Armocromia: come riconoscere la propria stagione ideale

Per poter comprendere a quale macrogruppo si appartiene è necessario analizzare quattro elementi: sottotono, contrasto, intensità e valore cromatico.

Il sottotono è quello della pelle, che determinerà se siete più inclini a colori caldi o freddi. Non sempre è semplice individuarlo, in quanto per esempio una pelle chiara potrà tendere al rosa o al ghiaccio. Ecco perché spesso è utile farsi aiutare da un esperto.

Il contrasto invece ha a che fare col colore dei capelli e degli occhi, ovvero è necessario capire quanto intenso è il divario fra i due. Per esempio, una persona dalla pelle molto chiara, con sottotono freddo e che avrà capelli e occhi scuri, avrà un contrasto molto alto: in questo caso saranno le nuance invernali a fare da padrone.

L’intensità è data dalla brillantezza e dalla opacità dell’insieme, di conseguenza a colori brillanti corrisponderà una palette brillante, a colori tenui una palette più opaca.

Il valore cromatico è forse il più particolare degli elementi. Per poterlo analizzare è utile scattare una foto in bianco e nero. Da questa immagine, si potrà evincere se il colore vira più sulla luminosità o sul grigio. Allora i colori da scegliere dovranno essere altrettanto chiari nel primo caso e più scuri e opachi nel secondo.

- Advertisement -

Non perderti anche