Perché i Sith hanno gli occhi gialli e le spade laser rosse

Articoli Consigliati

- Advertisement -

In tutta la saga di Star Wars, i Sith si distinguono spesso per i loro temibili occhi gialli e la spada laser rosso cremisi. Star Wars utilizza il tema universale della trasformazione per sottolineare il cambiamento sia fisico che emotivo che avviene in questi personaggi, evidenziando la loro discesa nell’oscurità. Mentre i Jedi si basano sull’uso della conoscenza e della saggezza, i Sith utilizzano la loro rabbia come mezzo per rafforzare il loro potere.

Il pubblico è stato introdotto per la prima volta agli occhi gialli dei Sith ne L’impero colpisce ancora, quando l’imperatore Palpatine contatta Darth Vader. Per tutta la trilogia originale, Palpatine è stato l’unico Sith che il pubblico ha visto con gli occhi gialli. Dopo che Luke rimuove l’elmo di suo padre, gli occhi di Vader sono blu, indicando la sua redenzione. Anche se non tutti i membri dei Sith possiedono questi attributi, i loro occhi e il colore della spada sono tutti legati al loro odio.

star wars lato oscuro

- Advertisement -

Un processo a cui molti Sith si sottopongono è noto come bleeding (dissanguamento), che consiste nel versare la propria furia e il proprio odio in un cristallo Kyber per mezzo del lato oscuro. Questo fa sì che il cristallo cambi il suo colore in un brillante rosso cremisi. Come è tradizione, molti Sith ottengono nuovi cristalli prendendo quelli branditi da un Jedi, che viene utilizzato per subire questo processo. Questo processo è stato raccontato nella serie a fumetti di Charles Soule del 2017, Star Wars: Darth Vader. A causa del loro intrinseco allineamento con il lato chiaro della Forza, questo processo richiede una concentrazione completa e una dedizione incondizionata al lato oscuro. Se questo viene a mancare, il processo può portare alla frattura del cristallo, come si può vedere nella serie a fumetti di Charles Soule del 2020, Star Wars: L’ascesa di Kylo Ren. A causa del conflitto nel giovane Ben Solo, la procedura di bleeding ha causato la rottura del suo cristallo, richiedendogli di modificare la sua spada laser in un design più tradizionale a croce per incanalare l’energia instabile.

star wars lato oscuro

Simile al processo di bleeding, il cambiamento di colore negli occhi di un individuo al lato oscuro è legato alla loro rabbia incontrollata e all’immersione nel lato oscuro. La mancanza di occhi gialli è spesso un segno di conflitto o di contenimento delle proprie emozioni. Anche se era il Signore dei Sith, il Conte Dooku non aveva gli occhi gialli come il suo predecessore, Darth Maul. Questo è dovuto al modo in cui hanno utilizzato la loro rabbia. Maul era completamente guidato dalla furia e dalla vendetta. Il suo odio per Obi-Wan Kenobi e i Jedi guidava ogni sua mossa. Questo è in contrasto con Dooku, un Sith più raffinato e calcolatore che aveva il totale controllo delle sue emozioni.

Questo senso di trasformazione che i Sith subiscono riflette la loro perdita di controllo. In letteratura, quando i personaggi sperimentano un senso di evoluzione è legato alla loro perdita di identità. Simile a La metamorfosi di Kafka, l’eventuale degradazione dell’anima dei personaggi si riflette nel loro aspetto fisico quando i loro occhi diventano di un giallo sulfureo. La loro arma, che è alimentata da questo mezzo spirituale, subisce una trasformazione simile in un rosso cremisi ardente. Anche se i personaggi di Star Wars che hanno subito questa trasformazione, come Darth Bane, la spiegano dicendo che la loro carne e le loro ossa non sono in grado di servire come condotto del lato oscuro, le implicazioni tematiche di questo fenomeno sono radicate nella discesa delle loro anime verso il lato oscuro della Forza.

- Advertisement -

Non perderti anche