Anatomia di uno scandalo 2, data di uscita, cast, trama, trailer, streaming e tutto quello che sappiamo

579

Ci saranno altri scandali da svelare per quanto riguarda i Libertini? Dopo una prima miniserie di sei puntate esplosiva, ci si chiede se potrebbe arrivare Anatomia di uno scandalo 2.

Anatomia di uno scandalo 2

La serie Netflix Anatomia di uno scandalo ha fatto girare la testa dei fan con il suo racconto inchiodante e frustrante di violenza sessuale e scandalo.

Basata sull’omonimo libro di Sarah Vaughan, la serie segue un deputato sposato e ministro del governo di nome James Whitehouse (interpretato da Rupert Friend). La vita politica e personale di James – sposato e ha due figli – viene sconvolta quando si scopre la sua relazione con un’assistente, Olivia Lytton (interpretata da Naomi Scott).
La situazione si trasforma presto di male in peggio per James quando Olivia va alla polizia per accusarlo di stupro.

Ciò che si sviluppa è un’aspra battaglia legale che combina il passato e il presente e che esplora la questione del consenso e di come esso influenzi tutti nella loro vita – non ultima la moglie di James, Sophie (interpretata da Sienna Miller), che è costretta a mettere in dubbio tutto ciò che sa quando vengono alla luce altre verità sul comportamento del marito.

Ecco tutto quello che sappiamo finora sul futuro di Anatomia di uno scandalo 2.

Ci sarà una stagione 2 e qual è la potenziale data di uscita?

Anatomia di uno scandalo 2

Abbiamo delle buone e delle cattive notizie. La cattiva notizia? Sembra improbabile che lo show come lo conosciamo torni per la seconda stagione.
Netflix ha contrassegnato questa serie come una miniserie, il che significa che è destinato a funzionare solo per un lotto di episodi, con la storia completamente chiusa.

La prima stagione di Anatomia di uno scandalo si è concentrata su un caso giudiziario che si è concluso alla fine della serie, quindi, che il finale vi sia piaciuto o meno, è stato per lo meno conclusivo. Tuttavia, c’è una possibilità, anche se piccola, che possa essere ampliata e trasformata in una serie antologica.

Quando lo show è stato confermato per la prima volta da Deadline nel maggio 2020, è stato segnato che la prima stagione, basata sul libro, sarebbe poi servita come piattaforma di lancio per una serie antologica basata sugli scandali della classe media inglese.

Si presume che Anatomia di uno scandalo,  diversamente da altre serie che raccontano di fatti di cronaca realmente accaduti e poi romanzati, riporti solamente storie di fantasia, piuttosto che versioni drammatizzate di eventi reali.

Il problema è che, per via delle restrizioni dovute alla Pandemia, lo show sia subito imbattuto in problemi di ripresa ed è arrivato quasi due anni dopo, cioè diversi mesi dopo il previsto.

Recentemente, Anatomia di uno scandalo è stato presentato semplicemente come una minuserie – che normalmente significa “one shot”. Vi terremo aggiornati in entrambi i casi.

Chi sarà nel cast di Anatomia di uno scandalo 2?

Anatomia di uno scandalo 2

Se lo show tornerà per una seconda stagione, come una serie antologica, è probabile che un intero nuovo cast sarà portato a bordo per raccontare una nuova storia.

Se lo show sceglierà di rimanere incentrato sullo scandalo politico, allora potrebbe esserci la possibilità che Rupert Friend, che interpreta l’accusato James Whitehouse, possa comparire ancora una volta nella Camera dei Comuni come deputato. Nella stagione 1, vediamo anche una versione più giovane di James, interpretato da Ben Radcliffe.

In alternativa, la star di Downton Abbey Michelle Dockery, che interpreta l’avvocato Kate Woodcroft QC, potrebbe essere usata come filo conduttore tra un caso e l’altro, e tornare.

Ma come abbiamo detto, ne sapremo di più se una seconda stagione sarà confermata ufficialmente.

Quale sarà la trama della seconda stagione?

Anatomia di uno scandalo 2

L’indizio è nel titolo. Lo show sarà un’analisi di uno scandalo, molto probabilmente proprio mentre il caso giudiziario si sta svolgendo, con entrambi i lati della storia mostrati dalla prospettiva di coloro che la raccontano.

Nella prima stagione, lo show si concentra su un’accusa di stupro da parte di una assistente politico che aveva una relazione con un deputato di alto livello.
La fine della stagione rivela che l’accusa è vera, con la moglie di James che lo lascia dopo aver scoperto prove evidenti che, nonostante la sua condanna non colpevolezza in tribunale, aveva una storia di violenza sessuale.

Nei momenti finali, Sophie ha sferrato un colpo micidiale facendo trapelare una storia che riguarda non solo il deputato, ma anche il primo ministro, che durante il suo periodo come libertino a Oxford aveva fumato eroina e poi si era inimicato un membro del gruppo d’elite fino alla sua morte. James ha poi aiutato il primo ministro a coprire l’accaduto.

I Libertini, che si dice siano ispirati al vero Bullingdon Club della prestigiosa università, sono noti per avere uomini potenti tra i loro membri. (Il vero Bullingdon Club ha avuto Boris Johnson, David Cameron e George Osborne tra le sue fila, così come membri della famiglia reale, politici e nobili).

Ma i Libertini sono anche noti per il comportamento violento e i loro rituali, spesso distribuiscono ingenti somme di denaro per coprire i danni delle loro scorribande. Erano anche noti per il loro abbigliamento formale, come possiamo vedere durante tutta la serie.
Se una seconda stagione esplorerà ulteriormente i Libertini è tutta una congettura, visto che il futuro dello show dipende letteralmente dagli sceneggiatori.

LEGGI ANCHE-> Netflix: le 5 Serie Tv più popolari in questo momento

Abbiamo un trailer di Anatomia di uno scandalo 2?

Anatomia di uno scandalo 2

La prima stagione è appena stata rilasciata sulla piattaforma di streaming, quindi ci vorrà un bel po’ di tempo prima di vedere del nuovo materiale, inoltre non è ancora stato confermato che ci sarà davvero una seconda stagione.

Non appena ne sapremo di più aggiorneremo l’articolo. Nel frattempo, sentitevi liberi di guardare di nuovo lo show per vedere cosa vi siete persi.