Space Force, la serie tv cancellato da Netflix dopo 2 stagioni

126

La serie non è riuscita a dimostrare il suo valore in tempo. Una prima stagione che non aveva convinto e una seconda con ancora troppe difficoltà.

Space Force

Dopo due stagioni di scarponi sulla luna e cercando di giustificare l’esistenza di un sesto ramo militare, Space Force non poteva più giustificare la sua esistenza a Netflix. Lo show, che aveva Steve Carell nel ruolo principale di capo delle operazioni spaziali Mark Naird, è stato cancellato dallo streamer. Marc e il suo equipaggio dovranno considerare di esplorare carriere diverse, dopo tutto.

Lo show ha debuttato sulla scia della creazione nella vita reale della U.S. Space Force, seguendo il generale Naird mentre gli vengono date le redini del nuovo ramo dell’esercito. Insieme al suo equipaggio, ha il compito di mettere l’organizzazione al passo con il resto dell’esercito, un atto più facile a dirsi che a farsi visti tutti gli ostacoli che il nuovo ramo spaziale deve affrontare.

La prima stagione ha visto Marc e il suo equipaggio sottoposti a una prova del fuoco, in quanto sono stati immediatamente incaricati di riportare gli esseri umani sulla luna entro il 2024. La seconda stagione, che è stata rilasciata a febbraio, ha seguito le conseguenze della missione sulla luna, quando alla Space Force sono stati dati quattro mesi per dimostrare il suo valore ai militari.

Space Force

LEGGI ANCHE-> Space Force, la serie Tv Netflix con Steve Carell e John Malkovich

Space Force vantava un cast da sogno dopo Carrell, con John Malkovich, Ben Schwartz, Tawny Newsome, Diana Silvers, Jimmy O. Yang e Don Lake che componevano i regolari. Nella prima stagione, lo show vantava anche Lisa Kudrow come moglie di Naird e la defunta star Fred Willard come suo padre.

Ha anche riunito Carell con il creatore di The Office Greg Daniels che ha creato lo show con la star e ha agito come co-showrunner con Norm Hiscock, i cui crediti di scrittura e produzione includono Parks and Recreations, Kids in the Hall, King of the Hill e Brooklyn Nine-Nine.

Nonostante l’enorme talento del cast e della troupe, Space Force ha impiegato troppo tempo per conquistare con la critica e il pubblico nello stesso modo in cui l’hanno fatto i precedenti lavori di Daniels, Hiscock e Carell. La stagione 1 ha ottenuto solo un punteggio del 39% dalla critica su Rotten Tomatoes, anche se il suo seguito ha ricevuto lodi molto più alte con un ritorno allo stile della commedia sul posto di lavoro, anche se il tono era molto più basso rispetto alle precedenti in fatto di relazioni.

Space Force

LEGGI ANCHE -> Space Force 2, la serie torna sulla terra e abbraccia le sue radici di commedia sul posto di lavoro. Recensione

La stagione 2 sembrava raddrizzare il tiro, ma non era ancora abbastanza per mantenere i personaggi per un altro giro.
Ciò che alla fine ha danneggiato Space Force è stato più che probabilmente il costo rispetto al numero di spettatori. La stagione 1 ha visto un tempo significativo tra gli spettacoli più visti di Netflix, anche posizionandosi in cima alla Top 10 quotidiana di Netflix, ma la stagione 2 non ha trovato lo stesso coinvolgimento.

È anche entrata nella Top 10 quotidiana, ma non ha mai superato il numero 5, per uno show ambizioso come Space Force, con un budget di circa un milione per episodio nella sua prima stagione, questo non era di buon auspicio, data la tendenza dello streamer a staccare la spina su proprietà relativamente poco redditizie.

Daniels è ancora legato al fianco di Netflix nonostante la cancellazione dello show. Sta lavorando alle commedie animate Exploding Kittens e Bad Crimes sempre per la piattaforma.