Amadeus, la sua carriera a rischio per colpa di quella debolezza che nasconde

340

Uno dei conduttori più amati in Italia, Amadeus, confessa quella sua grande debolezza che si porta dentro, qualcosa con cui deve fare i conti.

Amadeus

Quanta strada che ha fatto Amadeus, a oggi è considerato uno dei conduttori televisivi di maggior successo del nostro Paese, e a buona ragione, negli ultimi anni, grazie al ruolo che gli è stato affidato dalla Rai, come direttore artistico del Festival di Sanremo, ha ritrovato quella verve e quella notorietà dopo un periodo di appannamento della sua carriera.

Il suo arrivo sul palco dell’Ariston ha portato numeri da record come non si vedevano da anni, tanto che è stato già confermato per le edizioni del 2023 e il 2024, in questo momento è diventato uno dei personaggi più rilevanti per l’emittente televisiva.

Il grande lavoro che ha svolto in questi anni ha decisamente portato i suoi frutti, Amadeus ha dimostrato di avere grande professionalità ma di essere anche un perfetto mattatore sapendo tenere le redini di un programma che non è affatto semplice, dove a volte si prendono delle direzioni difficili da gestire.

Come dimenticare per esempio l’episodio davvero scomodo accaduto tra i cantati Bugo e Morgan, in quella occasione, grazie anche al suo amico e compagno di avventure, è riuscito a riportare sui binari una situazione che stava letteralmente deragliando.

Amadeus

LEGGI ANCHE-> Benedetta Rossi a I soliti ignoti, “Amadeus mi ha…”. Retroscena inaspettato dietro le quinte

Inoltre, essendo il direttore artistico, ha dimostrato di avere fiuto per i grandi talenti portando anche una ventata di aria fresca, questo con la vittoria dei Maneskin l’anno precedente, qualcosa di assolutamente nuovo per quel famoso palco e quest’anno con Blanco e Mahmood, due ragazzi giovanissimi che hanno davvero sfondato con il loro brano Brividi.

La Rai ripone grandi aspettative in Amadeus, non solo per i numeri da capogiro che porta, ma in diverse occasioni durante gli eventi stampa, è stato definito il nuovo Pippo Baudo, un titolo di grande onorificenza. Ma non tutto è oro quello che luccica, Amadeus nasconde una grande debolezza.

La grande debolezza che Amadeus si porta dentro

Essendo uno dei personaggi più in vista di questo periodo, ovviamente è molto spesso sotto i riflettori, non soltanto dal punto di vista lavorativo, ma anche la sua vita provata viene spesso messa sotto la lente d’ingrandimento, quello che affascina il pubblico è il grande amore che lo lega alla moglie Giovanna Civitillo, la sua più grande sostenitrice, in più di un’occasione lo stesso conduttore non ha mancato di rimarcare questa verità, per lui Giovanna è una colonna fondamentale della sua vita e per la sua carriera.

Ma nonostante tutto c’è qualcosa che Amadeus si porta dentro, possiamo definirlo un punto debole che messo a rischio addirittura la sua carriera.

Amadeus

LEGGI ANCHE-> Amadeus, la confessione senza vergogna, “ho bisogno di Giovanna per…”

A parlarne è stato proprio il famoso conduttore durante un’intensa intervista rilasciata ai microfoni di ‘Vanity Fair’, ha raccontato di un qualcosa che non si perdona, a partire dal mancato tributo a Stefano D’Orazio dei Pooh nell’edizione del 2021, lo stesso racconta, “Ho un difetto: voler fare troppo. Venendo da una famiglia del Sud, ho sempre avuto la tendenza ad abbondare con la cortesia per fare trovare agli ospiti molto da mangiare”.

Poi prosegue entrando nel dettaglio, “Ho sempre voluto fare troppo – i 26 cantanti erano un modo per contribuire a far ripartire la musica -, ma il rischio è lasciare fuori delle cose importanti per strada, e di questo mi spiace”, un punto debole con cui Amadeus deve ancora riuscire a fare i conti, qualcosa che però va oltre le sue possibilità perché tutto non può fare e questo difetto potrebbe metterlo in difficoltà.