Home Storia e Curiosità Costume NON BUTTARLO!!! BARATTALO. (vi propongo alcuni portali dove tutto questo è possibile)

NON BUTTARLO!!! BARATTALO. (vi propongo alcuni portali dove tutto questo è possibile)

CONDIVIDI SU

Immagine

Col passare di questi anni di forte crisi economica, che non ci lascia mai neanche un secondo di tregua, ci stiamo sempre più rendendo conto che le “preziosità” che abbiamo comprato negli anni scorsi si stanno rivelando, in molti casi, un accumulo di bellissime inutilità. Le nostre esigenze stanno cambiando e mentre una volta non ci si pensava due volte a comprare, per esempio, un paio di scarpe in più solo per il gusto di averle in diverse tonalità – meglio un paio in più che uno in meno-, ora ci si pensa due volte, ma anche tre. E magari si preferisce investire su prodotti di prima necessità e utilizzo. La crisi è sicuramente un male che sta logorando un po’ tutti, ma questo nuovo modo di riflettere e di fare scelte ponderate è sicuramente il risvolto positivo della medaglia. Abbiamo sviluppano una maggiore consapevolezza sul valore dei beni che possediamo e che in molti casi possono essere trasformati in merce di scambio. Infatti, si sta sviluppando sempre di più un nuovo canale di comunicazione – in realtà come principio è vecchio di mille anni – sto parlando del baratto on line.

Immagine

Il baratto ha degli aspetti assolutamente positivi sia per i singoli individui, perché ci permette di avere ciò che davvero ci può servire senza ulteriori spese e in più possiamo liberarci di oggetti che servivano solo ad aumentare la quantità di cianfrusaglie di cui sono stipate le nostre case. Ma questo non è tutto, usando questo metodo, salviamo il pianeta!!! Sembra una stupidaggine detta così, ma in realtà, riutilizzando ciò che già possediamo andiamo a diminuire la quantità di rifiuti che giornalmente produciamo (e sono davvero una cifra spaventosa) inoltre riduciamo anche il consumo spasmodico di materie prime. Che si sa, non sono mica infinite!

Immagine

Quindi direi che i vantaggi non sono pochi e secondo me vale la pena fare un giro su questi siti per farsi un’idea più chiara di quello che ci viene messo a disposizione per salvaguardare noi stessi, le nostre finanze e il nostro pianeta.

È anche giusto dire che come per tutte le cose del mondo, bisogna avere buona volontà, pazienza e voglia di fare. Perché questi siti offrono sì un ottimo servizio di scambio che vi permetterà di risparmiare denaro, ma ovviamente l’oggetto che desiderate non vi pioverà giù dal cielo solo perché lo avete pensato intensamente. Bisogna armarsi di buona volontà e decidere di dedicare del tempo alla ricerca e allo scambio, in modo da farlo con precisione. Se questo “lavoro” verrà fatto bene sicuramente ne sarete ripagati.

Ho scelto diversi siti di baratto on line che possano abbracciare diverse categorie per poter trovare quello che fa proprio al caso vostro.

E-barty.it
È un social network che offrire a ciascuno la possibilità di raccontarsi attraverso gli oggetti che lo caratterizzano. È un sito dedicato alla condivisione e baratto. Ci si può scambiare impressioni e contenuti che abbiano a che fare con un dato oggetto entrando in contatto direttamente con chi desidera quell’oggetto, così da agevolare gli scambi.

Reoose.com
In questo sito si scambiano oggetti ancora funzionanti che non si utilizzano più. Reoose da un valore al tuo oggetto assegnandogli dei crediti, una moneta virtuale inventata da Reoose per facilitare gli scambi tra gli utenti i “reoosers”.
Il valore in crediti è studiato in base alla categoria di appartenenza, all’impatto inquinante dell’oggetto durante il suo smaltimento e al suo stato (Nuovo o usato).

Coseinutili.it
Puoi barattare e scambiare on line i tuoi oggetti usati in modo asincrono in cambio di crediti. Iscrivendosi si ricevono subito gratuitamente 30 crediti a prescindere dall’oggetto che si vuole scambiare. Dopo di ché si può partecipare al baratto: in cambio dell’oggetto si ricevono altri crediti, che si possono poi cedere ad altri utenti in cambio di altri oggetti.

Zerorelativo.it
La prima community italiana di baratto, riuso e prestito gratuito. Ci si può mettere in contatto con gli utenti che vogliono barattare, prestare e donare i loro oggetti. Per diventare barter basta iscriversi alla community e fare un’offerta di baratto. Poi si compila la propria lista dei desideri. Ogni barter può vedere subito cosa viene offerto e cosa viene proposto in cambio. Lo scambio avviene a mano, per posta o corriere, oppure tramite “barter viaggiante”.

Swap-hop.com
Il progetto si sviluppa su una piattaforma web per scambiare oggetti e al tempo stesso valorizzare la creatività degli utenti. È un’iniziativa che promuove il baratto di oggetti dando particolare importanza a quelli creati dagli utenti stessi. Un importante trampolino di partenza per le opere di “creativi” come fotografi, illustratori, pittori, musicisti, stilisti, artigiani e designers che possono barattare le loro produzioni con oggetti messi a disposizione da altri utenti, ma anche acquisire fama all’interno della comunità ed essere notati dall’esterno, per esempio da addetti ai lavori come galleristi, mercanti d’arte, produttori musicali, registi. Io lo trovo molto figo!

Immagine

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.