Home Storia e Curiosità Riapre l’Albergo Diurno di Milano nelle giornate FAI di primavera.

Riapre l’Albergo Diurno di Milano nelle giornate FAI di primavera.

CONDIVIDI SU

Vi sto dando questa informazione quasi troppo tardi, e me ne rammarico fortemente, ma, se per caso quato weekend siete nei pressi di Milano e più precisamente in porta Venezia, dovete assolutamente andare a vedere l’Albergo Diurno, situato esattamente sotto piazza  Oberdan.

1902903_239263422864311_215812096_n

Si tratta degli storici bagni pubblici di Milano, lo spazio, esattemente 1.200 metri quadrati, un‘altezza di circa 3 metri e 30, è stato ripulito e risitemato dai volontari del FAI e riaperto solo per questo finesettimana per essere visitato durante le Giornate di Primavera del FAI. Quello che vi aspetta è un vero spettacolo che racconta un altro pezzo di storia di questa magnifica città.

1972322_239263446197642_457662599_n

1796619_239263486197638_2098656468_n

Inaugurato nel 1925, l’Albergo Diurno ha rappresentato per decenni un passaggio obbligato per coloro che arrivavano a Milano e avevano necessità di un momento di relax, oppure per tutti quelli che non possedendo un bagno nelle proprie abitazioni li frequentavano.

67710_239263436197643_1625618463_n

1017733_239263479530972_949437156_n

1149035_239263376197649_1941064949_n

E composto da 6 bagni di lusso, 30 promiscui con vasche da bagno e docce. Nel salone, in una parte separata, si trovano gli spazi in cui venivano offerti i vari servizi; quello di manicure, pedicure e parrucchiere, in più ci sono agli ambienti in cui si trovavano le stirerie e il servizio di pulitura della biancheria. Nel dopoguerra, il servizio dei bagni pubblici iniziò a perdere attrattiva, fino a chiudere nel 1985, ultimo a resistere nel tempo fu il servizio di parrucchere che “gettò la spugna” nel 2006.

1524691_239263779530942_51796921_n

1912298_239263512864302_1529303821_n

10011524_239263576197629_1548617318_n

Le immagini parlano da sè, vale davvero la pena andare alla scoperta di questo tesoro dell’architettura Decò da troppo tempo abbandonato. Lasciatevi raccontare dai volontari del Fai, durante le visite guidate, la storia di questo luogo.

1977315_239263726197614_993440386_n

Le foto sono state realizzate da Andrea Scuratti del Comune di Milano.

Se volete una piccola anteprima cliccate sl link qui sotto per vedere un video realizzato negli anni Novanta da alcuni studenti della scuola di cinematografia di Milano.
https://www.youtube.com/watch?v=QGsHOzFg_UI#t=12

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia

Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.

Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l’occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.