Home Moda Lascia correre la tua immaginazione con la collezione P/E 2015 di Agatha...

Lascia correre la tua immaginazione con la collezione P/E 2015 di Agatha Ruiz de la Prada

CONDIVIDI SU

Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_02

Probabilmente per molti di voi questa sarà una notizia “trita e ritrita”, ma per chi ancora non avesse avuto la fortuna di imbattersi nella nuova collezione P/E 2015 di Agatha Ruiz de la Prada, presentata alla Mercedes-Benz Fashion Week di Madrid, eccola…

Nei disegni di Agatha Ruiz de la Prada c’è una costante che è sempre rimasta intatta fino dalla sua prima sfilata nel 1980; l’arte contemporanea!

L’arte contemporanea è punto di riferimento fondamentale in tutte le sue creazioni, non solo nella concettualizzazione delle idee, ma nel modo in cui nel tempo ha presentato al mondo della moda le sue geometrie, i materiali, i colori e l’uso delle icone classiche, che hanno da sempre una forte contrapposizione tra mancanza/abbondanza di significato.
Per questo, l’utilizzo della grafica in modo quasi onnipotente è applicata a tutti i tratti dei suoi disegni e nelle stampe.

Per la sfilata è stata decorata la parete posteriore con oltre 7.000 post-it e il connubio tra colori e musica era perfetto, un’atmosfera psichedelica per presentare la collezione che racchiude in se un decennio, quello di Agatha, mescolando insieme il grande trionfo della moda, della musica e della cultura di quegli anni.

Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_23
Come sempre, i colori giocano un ruolo fondamentale, fondendosi tra di loro, creano una sensazione di minimalismo barocco, mescolati a elementi grafici di grande semplicità e una vasta gamma di tessuti. Il fucsia è il colore portante della maison da sempre e non poteva mancare in questa collezione, anche le modelle indossavano parrucche di questo colore mentre portavano in scena un tripudio di fiori, righe, stampe geometriche, cuori, stelle per vestire una donna libera, asimmetrica e spensierata.
I volumi, rigorosamente XXL dalle silhouette morbide, linee rette su grandi curve e cerchi, si mescolano a una buona dose di ottimismo e colore. Abiti con piume fucsia a forma di tappo corredati da lunghe ciglia verde fluo, abiti lunghi, tuniche, pantaloni palazzo, felpe, abiti casual con tagli baby-doll. Una forte dose di provocazione in una pioggia di colori e giochi. Per la grande chiusura di sfilata è uscito l’abito da sposa interamente fatto di post-it di tutti i colori.

Un corteo allegro e iconico dove gli abiti hanno danzato e volteggiato a ritmo di musica fermando tempo e rendendo tutti partecipi alla grande festa dei colori.

Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_01 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_03 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_04 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_05 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_06 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_07 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_08 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_09 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_10 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_11 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_12 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_13 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_14 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_15 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_16 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_17 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_18 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_19 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_21 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_22 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_24 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_25 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_26 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_27 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_28 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_29 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_30 Agatha_Ruiz_de_la_Prada_2015_31

Guarda il video della sfilata cliccando sulla foto qui sotto
Agatha Ruiz de la Prada_video

 

CONDIVIDI SU
Alessandra Chiaradia
Direttore Responsabile del magazine online Fortementein.Nata a Milano e trasferita nella provincia da piccola, il suo cuore resta fedelmente Meneghino, ama la città che le ha dato i natali e come una turista la esplora appena ne ha l'occasione svelandone i misteri e le meraviglie. Da sempre si accompagna ad una vena artistica che ben presto scopre esserle troppo stretta, così dopo aver lavorato per molti anni nel settore editoriale come Art Director decide di fare il grande passo e dopo una lunga gavetta diventare giornalista, professione che ama per via delle sue molteplici sfaccettature e possibilità.