Home Arte e Mostre Moda di carta: a Villa Necchi Campiglio le opere di Isabelle de...

Moda di carta: a Villa Necchi Campiglio le opere di Isabelle de Borchgrave

CONDIVIDI SU

isabelle-de-borchgrave-abito-da-camera-di-albertine-foto-di-guido-taroni-fai

Trenta abiti realizzati interamente in carta grazie all’incredibile perizia e al talento creativo inconfondibile dell’artista e pittrice, disegnatrice, stilista e regista belga Isabelle de Borchgrave riempiranno di vita le stanze di Villa Necchi Campiglio, nel cuore di Milano, dal 20 ottobre al 31 dicembre 2016 per la mostra “Moda di carta” a cura di Angelica Guicciardini.
Uno speciale atelier dove tutto, dai vestiti alle scarpe e ai gioielli, è realizzato interamente in carta.

 

La storia della moda e dello stile illustrata in carta dialogherà, infatti, con l’architettura e gli spazi della splendida dimora milanese progettata dal Portaluppi, offrendo un itinerario di visita davvero inedito.
I tailleur di Dior e i colorati kimono giapponesi dalla consistenza impalpabile diventano vera e propria installazione d’arte, vocative presenze che animeranno saloni e stanze coniugando piacere estetico, curiosità storico-culturale e stupore assoluto e la curiosità di scoprire le infinite possibilità di una così semplice ma millenaria materia, protagonista di eccellenze del design e dell’arte applicata.
Dagli abiti da sera di Lanvin e Poiret ai vestiti da giorno di Chanel, saranno in mostra le minuziose riproduzioni di abiti-icona che hanno rivoluzionato il nostro modo di vestire: si potrà, ad esempio, ammirare la fitta plissettatura dell’abito Delphos, disegnato da Mariano Fortuny e scoprire la storia del tailleur Bar, modello-manifesto della collezione New Look del 1947 di Christian Dior. Abiti riprodotti con straordinaria abilità partendo da semplici fogli di carta e poi lavorati, piegati, dipinti in modo da ricostruire realisticamente consistenze e volumi di seta, velluto e merletti.

 

Imperdibile anche il catalogo edito da Skira, realizzato grazie al sostegno di Fondazione Cologni dei Mestieri dell’Arte e impreziosito da un progetto fotografico speciale: circa quindici scatti realizzati da Guido Taroni per il, che ritraggono le opere di Isabelle de Borchgrave nell’affascinante e originalissima fusione con gli spazi e gli arredi di Villa Necchi.

La mostra “Moda di Carta” si inserisce nell’ambito della rassegna “Manualmente”, a cura di Angelica Guicciardini, giunta alla quinta edizione ed espressione dell’impegno del FAI nella ricerca, salvaguardia e valorizzazione dell’artigianato artistico. Dopo l’esplorazione, proposta negli anni passati, dell’eccellenza manifatturiera di ceramiche, tessuti, vetro e pietre preziose, nel 2016 si indaga il mondo della carta.
Un’occasione unica per esplorare e scoprire la straordinaria duttilità di questo materiale insieme a una delle più belle ville di Milano, compendio di design e architettura anni 30.

 

kjegqmru_avatar_medium_squareIsabelle de Borchgrave
Nata a Bruxelles nel 1946, Isabelle de Borchgrave è fin dall’infanzia disegnatrice instancabile. Muove i primi passi nel mondo della moda e dei tessuti verso i diciassette anni, dipingendo sui suoi vestiti e poi su quelli delle amiche. Presto decide di aprire un atelier di alta moda – La Tour de Bébelle – ove realizza abiti e foulard ma anche gioielli e accessori, in cui dipinge su seta, cuoio, pelle di cammello o feltro, sfruttando al massimo la versatilità e le caratteristiche dei materiali. A seguito di una visita al Metropolitan Museum di New York nel 1994, ha l’ispirazione di cominciare a lavorare con la carta: nasce così la collezione “Papiers à la mode” che indaga 300 anni di storia della moda da Elisabetta I a Coco Chanel.

 

INFO
FAI – Villa Necchi Campiglio
Via Mozart, 14 – Milano
Tel. +39 02 76340121

[email protected]

Orari: da mercoledì a domenica dalle ore 10 alle 18.

Ingresso con visita alla Villa: Adulti: € 12,00; Bambini (4-14 anni): € 4,00; Iscritti FAI: € 4,00; Studenti universitari fino ai 26 anni: € 5,00.