I grandi registi si trasformano nei loro film cult, ecco le opere di Mike Leavitt

Articoli Consigliati

- Advertisement -

kingcutsfullgroup

L’artista americano Mike Leavitt è il creatore della serie di sculture dal nome “King Cuts”, ognuna rappresenta il perfetto mash-up tra i grandi registi, amati dallo scultore, e i loro film cult.
Quello che colpisce, oltre alla maestria e la precisione dei dettagli, è il concetto che Mike ha voluto conferire alle sue opere: i grandi registi, durante la produzione dei loro film soffrono; per i tagli delle scene, per raggiungere il dettaglio perfetto, per mantenere la storia il più possibile affine al loro ideale, per i soldi che spendono e per i sacrifici che sono costretti a fare durante tutta la produzione, per questo il loro corpo inevitabilmente soccombe alla pressione e cambia. Ed è così che Mike li ha rappresentati, osservando con attenzione i corpi intagliati, si noterà che le figure sono molto più martoriate, scarne e affaticate rispetto al personaggio originale del film, mettendo in risalto la vera sofferenza che sta dietro la macchina da presa.
I King Cuts” sono in tutto 16 sculture scolpite a mano, in legno dall’80 al 100% e in polimero per i dettagli più piccoli come le mani e i volti, le opere sono in scala 1:4 e sono alte 45 cm.
È possibile acquistarle tramite questo sito jonathanlevinegallery.com

alfred-hitchcock
Alfred Hitchcock

- Advertisement -

david-lynch
David Lynch

francis-ford-coppola
Francis Ford Coppola

george-lucas
George Lucas

hayao-miyazaki
Hayao Miyazaki

james-cameron
James Cameron

kathryn-bigelow
Kathryn Bigelow

martin-scorsese
Martin Scorsese

orson-welles
Orson Welles

quentin-tarantino
Quentin Tarantino

spike-lee
Spike Lee

stanley-kubrick
Stanley Kubrick

steven-spielberg
Steven Spielberg

tim-burton
Tim Burton

wes-anderson
Wes Anderson

woody-allen
Woody Allen

 

- Advertisement -

Non perderti anche