Nessuno Escluso Pokhara, Nepal
Pokhara, Nepal, 2015, “So bene che per promuovere meglio i nostri diritti abbiamo bisogno di sapere quale sia la realtà. Così vado in montagna per raccogliere informazioni sulle persone con disabilità che vivono nei villaggi remoti.” 40 x 40 cm

Nessuno Escluso, la coinvolgente mostra di Christian Tasso, apre il 5 maggio a Milano alla Fabbrica del Vapore – Sala delle Colonne, dove l’artista fa emergere, attraverso le sue fotografie, storie, situazioni e aspirazioni di persone con disabilità in varie parti del mondo. Le immagini non mettono in evidenza la loro “diversità”, ma il forte contributo che la loro inclusione porta alla società.

Christian Tasso (Macerata, 1986. Vive e lavora tra l’Italia e la Svizzera) è artista e regista, vincitore di premi internazionali. Sviluppa progetti a medio e lungo termine su temi come la comunità, i costumi e i rituali, la ricerca dell’identità attraverso e con gli altri, l’interazione tra umanità e natura e il rapporto tra memoria e territorio. La condivisione delle esperienze, la curiosità verso il genere umano, la ricerca del rapporto tra memoria e territorio, il legame con la natura, sono i tratti distintivi di Tasso.

Nessuno Escluso Kampong Cham, Cambogia
Kampong Cham, Cambogia, 2016 “Mio figlio crescerà a casa sua, nella sua comunità.” 150 x 150 cm

Con Nessuno Escluso l’artista presenta una serie di lavori fotografici di grande e medio formato – esclusivamente in pellicola sviluppata manualmente in camera oscura – che celebrano la diversità come risorsa per l’intera umanità. Con questo specifico lavoro, Christian Tasso ha voluto ispirarsi a situazioni e persone in diverse parti del mondo (Italia, Ecuador, Romania, Nepal, Germania, Albania, Cuba, Mongolia, India, Irlanda, Svizzera, Kenya, Cambogia, Paraguay ed Etiopia) che abbracciano la “diversità” come una risorsa integrata nel contesto sociale in cui vivono. Presentando al pubblico stralci di vita delle persone con disabilità, la mostra Nessuno Escluso è uno strumento di incontro e avvicinamento all’inclusione.

Nessuno Escluso Chennai, India
Chennai, India, 2017 “Mi piace correre nei campi e giocare a nascondino con gli amici. A volte la mamma dice che sono troppo vivace, ma non credo che sia vero.” 150 x 150 cm

Ogni immagine scattata da Christian Tasso riflette sulla storia personale del soggetto fotografato prima di tutto come individuo con la sua storia e con le sue ambizioni personali: la disabilità diventa così un elemento tra i tanti che costituiscono la sua identità. La serie fotografica cerca di liberare lo sguardo dell’osservatore da visioni basate sulla disinformazione e su idee oggi controverse riguardanti le persone con disabilità. Diversamente dalle fotografie estreme della grande fotografa americana Diane Arbus (New York, 1923-1971) sul mondo della diversità, Tasso porta alla luce l’aspetto sensibile e umano dei soggetti che fotografa, facendoci scoprire la loro vita quotidiana, il loro lavoro, il piacere di stare in famiglia e il piacere della vita.

Nessuno Escluso Narok, Kenya
Narok, Kenya, 2017 “Siamo una grande famiglia, e da noi c’è spazio per tutti. Certo, la vita nella savana è difficile, i tanti cambiamenti degli ultimi tempi ci spingono a modificare radicalmente il nostro stile di vita. Ma insieme ce la faremo.” 150 x 150 cm

Nessuno Escluso è a cura di Adelina von Fürstenberg, curatrice d’arte internazionale che ha riunito durante la sua carriera artistica i linguaggi di tutte le discipline, lavorando con artisti innovativi. Ha collaborato con musei e istituzioni culturali d’Europa-Asia-Americhe; ha parlato di donne, di cibo, di inquinamento, di religioni, di scienza e salute, attraverso mostre e grandi eventi. Membro dal 2020 del World Academy of Art and Science, nel 2016 ha ricevuto lo Swiss Grand Prix des Arts “Meret Oppenheim” conferito dall’Ufficio Federale della Cultura e nel 2015 il Leone d’Oro della 56. Biennale di Venezia per la “Migliore Partecipazione Nazionale” con il Padiglione Nazionale dell’Armenia. Nel 2008 la sua produzione di ventidue cortometraggi “Stories on Human Rights” ha ricevuto il riconoscimento per “Miglior Evento Culturale in Europa nel 2008” dal Consiglio d’Europa. La sua più recente produzione è il film “Interde- pendence”, premiato come migliore lungometraggio narrativo al London Eco Film Festival 2020-2021, e composto da undici cortometraggi sull’ambiente e il cambiamento climatico con registi internazionali tra cui Silvio Soldini, Daniela Thomas, Faouzi Bensaidi.

Nessuno Escluso è una produzione ART for The World, ONG associata all’UNDPI delle Nazioni Unite, che trae ispirazione dall’articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e che proclama: «Ogni individuo ha diritto di prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici». Le iniziative promosse da ART for The World sono collegate fra loro dalla diffusione della cultura contemporanea e dalla difesa dei valori universali.

Il libro con le immagini della mostra, edito da Contrasto è consultabile in mostra e acquistabile sull’eshop della casa editrice.

INFO:
Nessuno Escluso
Fabbrica del Vapore – Sala delle Colonne
via Procaccini n. 4 a Milano

L’ingresso è gratuito, dal lunedì al venerdì in orario 12-19.

Per visitare la mostra è necessaria la prenotazione online: www.eventbrite.it

La mostra resta aperta al pubblico dal 5 al 28 maggio, 2021.

Entrata contingentata con mascherina obbligatoria.

Maggiori informazioni [email protected], +393387252941