Vikings: Valhalla, anticipazioni, trama, cast, tutto quello che sappiamo sulla serie spin-off

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Un secolo dopo le gesta e le avventure di Ragnar Lothbrok e figli, le leggende delle saghe norrene stanno tornando in vita sullo schermo – questa volta in streaming. I creatori della serie originale Vikings, Michael Hirst e Jeb Stuart, hanno collaborato nuovamente per una nuova serie spin-off, Vikings: Valhalla. Questa nuova serie segue le vite di alcuni dei più famosi (e infami) cavalieri della storia come Leif Eriksson, Freydis Eriksdotter, Harald Hardrada e Guglielmo il Conquistatore, per citarne alcuni.

Hirst, che è stato sceneggiatore per ogni episodio di Vikings, produrrà la prossima serie di Netflix insieme a Stuart, la cui attenzione alla vera mitologia dei vichinghi ha contribuito a rendere la prima serie un successo indiscusso. Morgan O’Sullivan, Sherry Marsh e Alan Gasmer saranno anche produttori esecutivi. Il vincitore del BAFTA Niels Arden Plev, insieme a Steve Saint Leger (che ha diretto diversi episodi di Vikings) e Hannah Quinn, sono a bordo per la regia.

In questo momento non abbiamo ancora una data di uscita ufficiale per la serie, ma per essere sicuri di non perdervi assolutamente nessuna novità ricordatevi di salvare l’articolo e attivare le notifiche perché, potete scommetterci la barba, terremo le orecchie ben tese su qualsiasi piccolo (o grande) dettaglio o annuncio.

- Advertisement -

Nel frattempo, condividiamo con voi tutto quello che sappiamo finora sulla serie, compresi i dettagli del cast e delle riprese, le informazioni di uno dei produttori e anche un po’ di vero contesto storico vichingo che non fa mai male. Quindi salite a bordo di questa nave vichinga, direzione Valhalla!

Quando è fissata la data di uscita?

La data di uscita ufficiale di Vikings: Valhalla non è stata ancora stata annunciata, ma la serie dovrebbe essere trasmessa su Netflix tra il 2021 e il 2022. Ci assicureremo di aggiornare questo articolo quando queste informazioni saranno disponibili.

Nel frattempo possiamo guardare le immagini del dietro le quinte di Vikings: Valhalla mentre aspettiamo tutti con ansia l’uscita del primo trailer della serie. Per la settimana Geeked di Netflix, il servizio di streaming ha rilasciato uno sguardo su quello che ci aspetta.

Mentre questo assaggio non ci da nessuna informazione sulla storia, abbiamo l’idea di quello che potremmo aspettarci nel Valhalla. La clip mostra un sacco di grandi navi vichinghe, grandi battaglie e scorci di come questo mondo si compone. Vediamo la costruzione che è avvenuta per dare vita a questo mondo, così come per gli storyboard, agli attori al trucco.

Chi c’è nel cast di Vikings: Valhalla?

Vikings: Valhalla è una serie spin-off di Vikings piuttosto che un sequel, il cast è praticamente nuovo e include Laura Berlin, Sam Corlett, Frida Gustavsson, Bradley Freegard, Caroline Henderson, Leo Suter, Jóhannes Haukur Jóhannesson, Pollyanna McIntosh, Asbjørn Krogh, David Oakes, Pääru Oja, Louis Davison, Julian Seager, James Ballanger, Jack Mullarkey, Bosco Hogan, Ethan Dillon e Álfrún Laufeyjardóttir. Inoltre, Alan Devine, Gavin O’Connor, Yvonne Mai, Bill Murphy e Joakim Nätterqvist completano il cast di Vikings: Valhalla.

Vikings: Valhalla

Chi sono i personaggi principali?

Laura Berlin interpreterà Emma di Normandia, che storicamente ha regnato come regina su Inghilterra, Danimarca e Norvegia, grazie ai suoi matrimoni con i sovrani Re Canuto e Aetherlred ‘the Unready’, che appaiono entrambi in Vikings: Valhalla. Molti dibattiti e ipotesi circondano la figura storica di Emma di Normandia e il suo ruolo in questa serie è sarà sicuramente intrigante.

Sam Corlett è Leif Eriksson, il famoso esploratore e figlio del vichingo Erik il Rosso, con cui si scontra spesso. Secondo le saghe vichinghe, Leif Eriksson navigò verso il Nord America cinque secoli prima di Cristoforo Colombo, in Vikings: Valhalla saremo testimoni delle spedizioni di Eriksson attraverso l’Atlantico.

Frida Gustavsson interpreta Freydis Eriksdotter, figlia di Erik il Rosso e sorellastra di Leif Eriksson. In seguito a un’aggressione sessuale da parte di vichinghi cristiani, Freydis diventa il nuovo leader dell’antica religione norrena della Scandinavia, che si oppone alla crescita dell’influenza cristiana nella sua patria.

Bradley Freegard è il Re Canuto, il re di Danimarca. Storicamente, il re Canuto rivendicava il dominio su Inghilterra, Danimarca e Norvegia, era noto per aver efficacemente unito danesi e inglesi sotto il suo dominio. Politicamente astuto ma spietatamente brutale quando necessario, Re Canuto è indicato dagli storici come “il re più potente nella storia anglosassone”.

Caroline Henderson interpreta lo Jarl Kaakon in questa rivisitazione di genere dello storico vassallo di Re Canuto. In Vikings: Valhalla, vedremo la padronanza di Jarl Kaakon della tolleranza religiosa nella città, mentre mantiene l’equilibrio tra pagani, cristiani e seguaci di altre religioni che praticano a Kattegat.

Leo Suter è Harald Sigurdsson, conosciuto nelle saghe vichinghe come Harald Hardrada, bello e carismatico, è venerato nella storia vichinga per la sua pretesa al trono danese e inglese.

Jóhannes Haukur Jóhannesson è Olaf “il Santo” Haraldsson, fratellastro maggiore di Harald Sigurdsson. Una forza fisica da tenere in considerazione, Olaf Haraldsson è ostinatamente cristiano ortodosso, diventerà la figura storicamente religiosa di San Olaf di Norvegia.

Pollyanna McIntosh ritrae la regina Ælfgifu di Danimarca, storicamente la prima moglie del re Canuto. Affascinante e piena di risorse, Ælfgifu trova il modo di coinvolgere se stessa nella crescente importanza del marito.

Asbjørn Krogh è Jarl Kåre, questo personaggio rappresenta una minaccia per le vecchie usanze pagane.

David Oakes interpreta il conte Godwin, uno dei conti più potenti d’Inghilterra, grazie al re Canuto.

Inoltre, Pääru Oja interpreta Arne Gormsson, Louis Davison ritrae il principe Edmund, Julian Seager è Jarl Gorm, James Ballanger è Hallbjorn e Jack Mullarkey è Toke.

Bosco Hogan, apparso originariamente in Vikings, è Aetherlred ‘the Unready’, un titolo vichingo di cui siamo molto curioso di conoscerne il contesto, il collega di Vikings Alan Devine interpreta l’Ealdorman del Kent.

L’Ealdorman dell’East Anglia è interpretato da Gavin O’Connor, vedremo Yvonne Mai come un personaggio chiamato Merin, Bill Murphy come Ogda e Joakim Nätterqvist come Birkir.

Per quanto riguarda Ethan Dillon e Álfrún Laufeyjardóttir, i loro ruoli nella serie devono ancora essere annunciati.

Vikings: Valhalla

Quando è stato girato Vikings: Valhalla?

Il cast e la troupe hanno iniziato le riprese nell’ottobre del 2020 agli Ashford Studios di Wicklow, dove è stato girato Vikings. La produzione è stata poi sospesa a causa di molte persone risultate positive al test per il Covid-19, ma dopo pochi giorni si è ripreso a lavorare quando si è capito che c’era un problema di falsi positivi. Ne ha parlato Michael Hirst nel dicembre 2020, dicendo: “Hanno girato la prima stagione in Irlanda. Avevano tipo 30 lavoratori positivi al COVID. Hanno occupato un grande hotel per poter mettere in quarantena tutti gli attori. Li hanno testati due volte al giorno. È stato un risultato notevole. Hanno perso solo tre giorni”.

Quando e dove è ambientata la serie?

Vikings: Valhalla è ambientata nella Scandinavia medievale – con incursioni e spedizioni che attraversano l’Europa e oltre – verso la fine dell’era vichinga, intorno all’XI secolo. Le trame di Valhalla si svolgono 100 anni dopo la serie originale di Vikings, anche se alcuni aspetti dello spin-off possono essere familiari a coloro che hanno guardato Vikings. “Torniamo a Kattegat”, dice Michael Hirst: “Quella, naturalmente, è la casa spirituale dei vichinghi. Ma è una Kattegat cambiata. È una città affermata… È uno dei più grandi porti in realtà, porti commerciali in Europa. È cresciuto in dimensioni e importanza. Il re d’Inghilterra è diventato un vichingo. I vichinghi hanno invaso la maggior parte dell’Inghilterra e possiedono la Normandia”.

Il pubblico avrà bisogno di guardare Vikings per capire lo spin-off?

No, non è necessario guardare la serie originale di Vikings per godersi Vikings: Valhalla. Tuttavia, se avete visto Vikings, potreste avere una migliore comprensione di chi sono i personaggi e le figure a cui si fa riferimento in Valhalla.

“Quello che Jeb Stuart fa in realtà è prestare attenzione alla mitologia dei vichinghi. Così ogni volta che si incontrano nella grande sala di Kattegat, naturalmente parlano delle grandi epoche e di chi sedeva nella stessa sala, ovvero Ragnar Lothbrok, Lagertha, Bjorn Ironside e Ivar, che ora sono personaggi mitici all’interno di Vikings: Valhalla. Questo è davvero un grande collegamento.
Quindi non c’è bisogno di sapere chi è Ragnar per guardare la nuova serie, ma sicuramente arricchisce lo show e si spera che la gente torni indietro e voglia scoprire, ‘Bene, chi sono queste persone di cui continuano a parlare? Ragnar era così grande? Perché queste persone sono personaggi mitici? Così tutto si collega in modo interessante, e affascinante
“, dice Michael Hirst.

Di cosa parla la storia di Vikings: Valhalla?

Ecco la sinossi della storia di Valhalla: Il nuovissimo Vikings: Valhalla inizia all’inizio dell’11° secolo e racconta le leggendarie avventure di alcuni dei più famosi vichinghi mai vissuti – Leif Eriksson, Freydis Eriksdotter, Harald Hardrada e il re normanno Guglielmo il Conquistatore. Questi uomini e donne tracceranno un percorso mentre lottano per la sopravvivenza in un mondo in continua evoluzione e cambiamento.

- Advertisement -

Non perderti anche