The Witcher: Blood Origin, il primo trailer rivela la prossima serie di prequel

8

The Witcher 2 ha debuttato ufficialmente su Netflix e i fan sono già felici di notare come la serie abbia una sorpresa a metà dei titoli di coda, ovvero The Witcher: Blood Origin il primo trailer ufficiale. La serie prequel in sei episodi rivelerà la storia del primo Witcher e gli eventi che hanno portato i mondi dei mostri, degli uomini e degli elfi a fondersi e diventare uno solo.

Il trailer ci dà uno sguardo migliore al trio di personaggi principali di Blood Origin: Éile (Sophia Brown), una guerriera che abbandona il suo clan e il suo posto di protettrice della regina per vagare per il mondo come cantante; Fjall (Laurence O’Fuarain), un guerriero che si unisce a Éile nella sua ricerca; e Scian (Michelle Yeoh), un elfo alla ricerca di una spada sacra rubata. Mentre il trailer non rivela come i tre personaggi si uniranno e perché stanno picchiando così tante persone, possiamo già vedere che il gruppo viaggerà in bellissimi paesaggi e affronterà diversi pericoli durante la missione.
Lo sceneggiatore di The Witcher Declan de Barra ha il suolo di showrunner per il prossimo spin-off, così come produttore esecutivo insieme alla showrunner di The Witcher Lauren Schmidt Hissrich, Sean Daniel, Jason Brown, Tomasz Bagiński, Jarosław Sawko, e Matt O’Toole.

The Witcher è diventato rapidamente una delle serie originali di maggior successo di Netflix dopo la sua uscita nel 2019, anche se la produzione della seconda stagione si è brevemente fermata a causa della pandemia, il franchise è ancora in forte crescita sulla piattaforma di streaming, con il lungometraggio animato The Witcher: Nightmare of the Wolf spin-off uscito lo scorso agosto.

The Witcher: Blood Origin

La seconda stagione di The Witcher vede Geralt (Cavill) accettare il suo destino di cacciatore di mostri e padre di Ciri (Freya Allan), in questa stagione continua ad addestrare Ciri nel combattimento e nel suo dominio della magia, forgiandola nel guerriero che è destinata a diventare. La stagione 2 riporta anche i fan preferiti dei fan Yennefer (Anya Chalotra) e Jaskier (Joey Batey), riprendendo proprio dove abbiamo lasciato la nostra banda di eroi nel finale della prima stagione, alla battaglia di Sodden Hill.
Tra i nuovi volti che si uniranno allo show nella seconda stagione, abbiamo Kim Bodnia di Killing Eve come mentore di Geralt, Vesemir; Paul Bullion come Lambert, un witcher che ha un coinvolgimento personale nella formazione di Ciri a Kaer Morhen; Adjoa Andoh di Bridgerton come Nenneke, una figura materna per Geralt; Graham McTavish di Outlander come Dijkstra, un maestro di spionaggio che è immerso nella malvagità; Simon Callow e Liz Carr come Codringher e Fenn, rispettivamente; Chris Fulton come Rience; Cassie Clare come Philippa Eilhart, un leader della Loggia delle Streghe; e Kevin Doyle come Ba’lian.

The Witcher 2 è disponibile ora su Netflix. Non c’è ancora una data di uscita per The Witcher: Blood Origin, ma appena ne sapremo di più aggiorneremo l’articolo, quindi se volete restare informati attivate le notifiche.