Michelle Hunziker colpita e affondata: lo ‘schiaffo’ di Alberto Angela è pesante

1785

Alberto Angela tra i presentatori più amati e seguiti, assieme al padre Piero Angela, da pochi giorni scomparso, ha saputo rivoluzionare e dare nuovo spessore alla divulgazione scientifica e al grande schermo. Un successo che ha travolto e ha “colpito” anche Michelle Hunziker. Vediamo cos’è successo.

alberto angela

Questi sono giorni difficili e inaspettati per tutta la televisione e in generale per il mondo culturale e scientifico: la scomparsa di Piero Angela ha coinvolto un po’ tutti, dai più giovani ai meno, dagli accademici alla gente di tutti i giorni.

La presenza e il valore umano e professionale del presentatore di “Superquark” hanno toccato gli spettatori: la sua scomparsa significa davvero una perdita importante a tutti i livelli. Lo dimostrano anche le parole del figlio Alberto, a lungo accanto al padre, spese durante la celebrazione del funerale laico in onda su Rai 1.

Un discorso toccante, sincero, profondo che ha saputo delineare l’amore, l’affetto, la dedizione, la straordinaria preparazione e la “vita ben spesa” di questo grande uomo, prima di tutto.

Ed è proprio Alberto Angela a dimostrare quanto la cultura, lo studio, la curiosità, l’importanza del sapere prevalgano su qualsiasi programma e siano le chiavi per capire il mondo, vivendolo appieno.

La sua “vittoria” nei confronti di Michelle Hunziker è la testimonianza e la prova di quanto conti la qualità dell’informazione, dei contenuti proposti per poter fare la quantità di ascolti. Un duro colpo per la bella conduttrice svizzera, che si è vista scalzare il primato negli ascolti e nel gradimento del pubblico.

Alberto Angela: il sapere prima di tutto

Alberto Angela vanta un percorso di tutto rispetto per studio, titoli accademici e innumerevoli esperienze televisive. Sintetizzando, tra lauree honoris causa e onorificenze varie, il figlio di Piero Angela è un paleontologo, giornalista, presentatore, scrittore e divulgatore scientifico.

Alle spalle attività di ricerca, scavi archeologici e lavori televisivi di grande successo. “Superquark”, “Viaggio nel cosmo”, “Ulisse – Il piacere della scoperta”, “Passaggio a Nord Ovest”, “Meraviglie”, “Stanotte a…”: un patrimonio di informazione e di documentari straordinario, frutto di passione, studio approfondito e un interesse fuori dal comune, capace di essere trasmesso al pubblico.

Alberto e Piero Angela

Non mancano anche i contributi letterari, veri best seller come “Una giornata nell’Antica Roma. Vita quotidiana, segreti e curiosità” (Mondadori, 2007), “Impero” (Mondadori, 2010) e “Amore e sesso nell’antica Roma” (Mondadori, 2012), “I tre giorni di Pompei” (Rizzoli, 2014), “San Pietro” (Rizzoli, 2015), “Gli occhi della Gioconda.

Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa” (Rizzoli, 2016) e la trilogia “L’ultimo giorno di Roma” (HarperCollins Italia, 2020), “L’inferno su Roma” (HarperCollins Italia, 2021), più il terzo volume appena uscito a giugno 2022.

Un’attività instancabile e ricca, dal punto di vista culturale e informativo.

Lo “schiaffo” a Michelle Hunziker

Alla luce degli svariati lavori di Alberto Angela, risulta facile comprendere come i suoi programmi siano in grado di scansare contenuti mediatici di qualità culturale, forse, inferiore e per questo meno seguiti.

Alberto Angela e Michelle Hunziker

È il caso della puntata di “Stanotte a…Napoli”, andata in onda il 25 dicembre. Un episodio che ha registrato un successo straordinario: 22% di share, 4 milioni 154 mila spettatori. Numeri con cui Alberto Angela ha trionfato, vincendo su “All Together Now Kids” di Michelle Hunziker, che non è riuscita ad ottenere risultati simili.

Stesso effetto anche sui social, dove il divulgatore ha ottenuto ben 11 mila tweet e un sacco di riscontri positivi e di messaggi sui social. Un successo che di certo non tarderà a replicarsi anche in altre occasioni.