Totti e Ilary spunta la clausola in caso di separazione | per lei sarà molto scomoda da digerire

1582

Spunta una clausola davvero compromettente che sembra aver messo Francesca Totti nell’accordo per la separazione da Ilary Blasi, ma a lei andrà bene una decisone del genere?

Oltre a parlare di tradimenti, scappatelle, partenze per lidi lontani fuori dalla portata dell’opinione pubblica, a tenere sulle spine riguardo alla separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti ci sarebbero anche le pratiche per il divorzio in cui iniziano a spuntare alcune clausole.

Molte sono legate prettamente alla spartizione dei beni che è davvero da capogiro, ma lo vedremo più avanti, mentre altre riguardano proprio la vita privata dei due e come dovranno comportarsi di conseguenza. Sembra proprio che l’ex capitano della Roma abbia deciso di inserire una postilla abbastanza invalidante nei confronti di Ilary che dovrebbe rispettare, mettendola così in una posizione parecchio scomoda.

totti blasi

Insomma la separazione tra Ilary Blasi e Francesco Totti non è mica semplice, non si tratta solo di capire se davvero il campione di calcio ha avuto una scappatella (o forse di più) con la flower designer Noemi Bocchi, qui ci sono di mezzo pratiche abbastanza complesse che riguardano una vita di coppia lunga 20anni con tre figli.

A rivelare qualche dettagli sulla separazione dell’anno ci ha pensato il settimanale Nuovo Tv, sembrerebbe che nell’accordo separazione sia stata imposta una clausola proprio da Totti che obbligherebbe Ilary e rimanere e vivere a Roma.

Questa novità va in perfetta contraddizione alle ultime notizie che vedevano la bella conduttrice pronta a fare le valige per trasferirsi a Milano, dove la aspettano i molti impegni lavorativi e inoltre, pare che proprio la famosa conduttrice voglia spostarsi nella città meneghina per avvicinarsi a una delle sue più care amiche, la conduttrice Silvia Toffanin.

Infatti le due si conoscono da quando erano giovanissime e hanno iniziato insieme a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo diventando le iconiche letterine del programma condotto da Gerry Scotti Passaparola.

Ma questa situazione sembra non andare affatto a genio a Francesco che non vorrebbe che Ilary si spostasse dalla capitale con la possibilità di doversi allontanare anche dai suoi figli Cristian, Chanel e Isabel, i ragazzi infatti, che vanno dai 17 ai 16 fino ai 6 anni, sono legatissimi a entrambi i genitori e Francesco non vuole dover passare lunghi periodi lontano da loro, per l’ex campione sarebbe una terribile sofferenza.

francesco totti piange

La soluzione che inizialmente era trapelata da Repubblica raccontava una storia diversa, ovvero che i figli sarebbero rimasti nella loro mega villa al quartiere Eur e sarebbero stati i genitori a intervallarsi per stare con loro, senza dover chiedere ai figli di doversi dividere una settimana con uno e una settimana con l’altra rispettando gli impegni di lavoro.

In effetti è esattamente come stanno facendo adesso con le vacanze a Sabaudia, dove prima c’è stata Ilary e adesso si è data il cambio con Francesco in uno scambio di chiavi molto freddo e distaccato.

Ben presto sapremo se Ilary accetterà la clausola di Totti oppure si sposterà a Milano, nel frattempo si dovranno dividere l’impero economico che negli anni hanno accumulato e si tratta di una vera e propria fortuna.

Quello della ex coppia Totti è un vero impero economico che vede la bellezza di sette società, tra cui una holding con un patrimonio da sette milioni di euro e alcune aziende intestate ai parenti, vedi la madre, il fratello e il cugino dell’ex calciatore.

ilary blasi arrabbiata

Ma non solo Totti aveva coinvolto la famiglia, anche Ilary aveva passato alcune attività proprio alla sorella. Inoltre nel dovranno decidersi come spartirsi gli immobili, tra cui la villa nel quartiere Eur, la chiacchieratissima dimora a Sabaudia e l’appartamento a Casal Palocco dove abitata Totti prima di sposarsi con Ilary.

Si tratta davvero di cifre da capogiro, considerando anche che nel tempo i due sono sempre restati in attività con guadagni che si aggirano intorno ai 100 milioni di euro. Sarà un lavoro certosino quello che dovranno fare per trovare i giusti accordi.