La Marvel ha appena rinviato 5 film della Fase 4 (di nuovo), perché?

Articoli Consigliati

- Advertisement -

Marvel e Disney hanno appena rinviato 5 film del MCU, riducendo la lista di quelli che usciranno nel del 2022. Perché lo hanno fatto, e come influiranno i ritardi sulla Fase 4?

I Marvel Studios si sono ormai fatti una reputazione sul procrastinare i propri spettacoli, la loro Fase 4 è stata in evoluzione per un bel po’ di tempo. Il primo problema è arrivato quando James Gunn è stato licenziato (e successivamente riassunto) dalla Disney dopo alcune battute di cattivo gusto che aveva condiviso sui social media anni fa sono e poi riemerse; Guardiani della Galassia Vol. 3 avrebbe dovuto originariamente lanciare l’intera Fase 4, ed è stato annunciato come “l’inizio di un intero altro elemento dell’universo cosmico Marvel”, il che significa che la Marvel ha dovuto modificare significativamente i piani a causa del ritardo di quel film. Poi, nel 2019, anche l’accordo di Marvel con Sony per Spider-Man è quasi fallito, mettendo a rischio il futuro di Spider-Man nel MCU.

Ma naturalmente, il più grande problema che ha affrontato è stata la pandemia di coronavirus, questo ha essenzialmente chiuso l’intera industria cinematografica e televisiva per mesi (un po’ per tutti). Non solo i cinema sono stati chiusi, costringendo gli studios a perseguire uscite ibride o a rimandare i film, ma anche la produzione è stata drammaticamente colpita. La Marvel ha finito per saltare completamente il 2020, anche se il MCU è tornato in grande stile nel 2021, con blockbuster di grande successo come Shang-Chi accompagnato da una serie di popolari show televisivi del MCU su Disney+.

- Advertisement -

Gli spettatori avevano ormai dato per scontato che i ritardi fossero finiti, ma i Marvel Studios hanno inaspettatamente annunciato un’altra serie di cambiamenti alle loro prossime uscite. Nonostante questa volta il problema non sembra essere legato al coronavirus, comunque significa che le cose sono ancora una volta in movimento. Ecco dunque spiegati i nuovi cambiamenti di data di uscita della Fase 4 della Marvel.

marvel film

C’è stato un tempo in cui i Marvel Studios rilasciavano solo uno o due film all’anno, ma ora si è passati a quattro o addirittura cinque. Ironicamente, questo significa che la Fase 4 del MCU è molto più vulnerabile di prima, perché ogni cambiamento ha un effetto domino, colpendo il resto della lista. Di conseguenza, gli ultimi ritardi del MCU della Marvel hanno influenzato non meno di cinque date di uscita, che sono:

Doctor Strange nel Multiverso della Follia si è spostato dal 25 marzo 2022 al 6 maggio 2022.

Thor: Love & Thunder doveva originariamente uscire il 6 maggio, adesso si è spostato all’8 luglio 2022.

Black Panther: Wakanda Forever è stato spostato da luglio all’11 novembre 2022.

Captain Marvel 2 è stato spostato dal novembre 2022 al 17 febbraio 2023.

Ant-Man & the Wasp: Quantumania è stato spostato da febbraio 2023 al 28 luglio 2023.

Un progetto Marvel senza titolo previsto per il 10 novembre 2023 è stato spostato al 3 novembre 2023.

Guardando oltre luglio 2023, un certo numero di progetti MCU senza titolo sono stati spostati, quello che originariamente doveva uscire il 28 luglio 2023, è stato eliminato dal programma per ora, così come un altro progetto originariamente previsto per il 6 ottobre 2023.

Questo ha un effetto drammatico sulla lista del MCU e significa che il 2022 avrà solo tre blockbuster. Curiosamente la Marvel non ha spostato Guardiani della Galassia Vol. 3, che ha una data di uscita prevista per il 5 maggio 2023. Tuttavia è abbastanza possibile che questo cambi perché la metà anteriore del 2023 sembra davvero piena di contenuti Marvel.

doctor strange 2

Perché la Marvel ha appena ritardato così tanti film della Fase 4

Molte speculazioni dicono che la Marvel stia dando la colpa per i ritardi ancora una volta al coronavirus, posizionando poi i rilasci dove sperano di ottenere i migliori risultati al box office. Sembra improbabile, tuttavia non è completamente da escludere, data la performance al botteghino di Shang-Chi e le attuali proiezioni per Eternals, che sembrano notevolmente forti. Alcune fonti della Disney sostengono che i ritardi siano legati alla produzione e non al botteghino; fanno notare che Black Panther 2, per esempio, sta ancora girando ad Atlanta. La rivista Deadline è andata oltre, sostenendo che c’è un problema di effetto domino con la produzione e i registi, “Alcuni titoli sono alle prese con le rifiniture mentre altri sono in produzione”, spiegano. “Questo è il modo in cui la Disney sta risolvendo la cosa, la maggior parte delle date si stanno solo spostando da uno slot all’altro”.

Anche questa spiegazione sembra discutibile, tuttavia, dato che l’intera catena di domino sembra iniziare con Doctor Strange 2, che è già concluso e si trova in post-produzione. Eppure, vale la pena notare che anche le case di VFX possono incontrare problemi inaspettati; un episodio di Gamora è stato abbandonato da What If…? perché la casa di animazione che ci lavorava era affetta da coronavirus. È possibile che qualcosa di simile sia successo anche in questo caso.

Cosa significano i ritardi della Fase 4 della Marvel per il Box Office

Il box office si sta riprendendo dalla pandemia del coronavirus, ed è diventato chiaro che i grandi blockbuster saranno centrali per questa ripresa. Questo significa che i cinema saranno senza dubbio delusi dai ritardi, visto che adesso il primo film del MCU che uscirà nel 2023 – Doctor Strange 2 – avrà due mesi di ritardo. Eppure, ironicamente, questo potrebbe non essere un problema, semplicemente perché la concorrenza – lo studio cinematografico di supereroi rivale della Marvel, la DC Films – rilascerà comunque The Batman a marzo. Il Cavaliere Oscuro dovrebbe essere in grado di regnare supremo a marzo, piuttosto che affrontare la sfida dello Stregone Supremo. Alcuni fan saranno delusi – tutti amano una buona partita tra supereroi – ma questo può significare che i cinema avranno entrate più affidabili nel corso dell’anno.

marvel film

Cosa significano i ritardi di rilascio della Marvel per la Fase 4 e quelle successive

La domanda più interessante, però, è cosa significheranno questi ritardi per la Fase 4 del MCU e per quelle a venire. L’ultimo anno ha visto il MCU diventare un multiverso transmediale, con il lancio di diverse serie Tv in streaming su Disney+; sono stati un enorme successo per la piattaforma Disney, aiutandola a crescere ad un ritmo senza precedenti. A differenza delle precedenti serie TV Marvel, queste si legano direttamente ai film; i personaggi passano da un mezzo all’altro, con WandaVision e Loki che preparano Doctor Strange 2, e The Falcon & the Winter Soldier che stabilisce Sam Wilson come il nuovo Capitan America prima di Captain America 4.

Questo approccio transmediale sta chiaramente funzionando, ma in realtà significa che il MCU è ora più vulnerabile alla rottura che mai. Se i personaggi e gli archi passano da un medium all’altro, allora un cambiamento nelle date di uscita dei film potrebbe avere un potenziale impatto anche sugli show televisivi. Finora la Marvel è riuscita a bilanciare tutto, con problemi minori – l’introduzione di un potenziale cattivo chiamato la Contessa in The Falcon & the Winter Soldier, che in realtà doveva fare il suo debutto nel MCU in Black Widow. Fortunatamente, al momento sembra che tutti gli show televisivi Disney+ relativi ai film interessati siano serviti come setup piuttosto che come spinoff, il che significa che l’impatto dovrebbe essere controllabile; per esempio, ci sono state voci che vedono Ms. Marvel spostato indietro, il che avrebbe senso se la Disney non volesse tenere la serie troppo distante da Captain Marvel 2. Ma se ci sono spinoff segreti e seconde stagioni in lavorazione, potrebbero essere spinti anch’essi indietro. È probabile che il pieno impatto di questi ritardi non sarà mai rivelato, perché la Marvel preferisce tenere più segreti possibili sui suoi piani a lungo termine.

Come abbiamo notato, la Fase 4 del MCU è stata in una sorta di stato di transazione fin dall’inizio, in genere è stato facile seguire i cambiamenti, capirne le ragioni e valutarne l’impatto. Questo, tuttavia, è il cambiamento più misterioso della fino ad oggi, con una spiegazione nebulosa lasciata ai “problemi di produzione”. Speriamo che non passi molto tempo prima di avere delle spiegazioni più dettagliate.

- Advertisement -

Non perderti anche